21 marzo 2011, Giornata Mondiale della Poesia a Palermo

image_pdfimage_print

A Palermo per il secondo anno consecutivo si celebrerà la Giornata Mondiale della Poesia nel Giardino delle Pomelie, a piazzaFonderia. Un contribuito a una Giornata che vedrà coinvolti molti paesi in ogni parte del mondo, per ricordare quell’atto fondamentale a opera della XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO che nel 1999 istituiva la Giornata Mondiale della Poesia, celebrandola per la prima volta il 21 marzo seguente. In quella data, che segna il primo giorno di primavera, si riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.

Programma completo dell’evento (download)

L’UNESCO negli anni ha voluto dedicare la giornata all’incontro tra le diverse forme della creatività, affrontando le sfide che la comunicazione e la cultura attraversano in questi anni. Tra le diverse forme di espressione, infatti, ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come ad un luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica. Con tali intenti, e con un giorno di anticipo in coincidenza con la domenica, avrà luogo a Palermo, con il Patrocinio del Comune di Palermo, Assessorato al Centro storico, la seconda edizione della Giornata Mondiale della Poesia.

A partire dalle 17,30 all’interno del locale restaurato dell’Ex Fonderia, Fosca Medizza presenterà i vari artisti siciliani che si succederanno durante la serata, mentre Filippo D’Amato coordinerà nello spazio allestito nel giardino tra pomelie e aranci, gli interventi non programmati. Un invito è esteso a tutti i poeti e le poete con ‘versi nel cassetto’ che vogliano condividere le proprie creazioni con il pubblico (esibizioni e letture libere con iscrizioni preventive a filippoda@hotmail.com).

Durante la serata si succederanno momenti di lettura e performance artistiche.Brani scelti di poesia e prosa a cura di Beatrice Agnello, Beatrice Monroy, Fabrizio Piazza, Fosca Medizza, Marcello Scurria, Patrizia Stagnitta.Alcuni poeti e poete leggeranno le proprie opere: Cinzia Accetta, Sebastiano Adernò, Franca Alaimo, Anna Maria Bonfiglio, Ennio Cavalli, Rossella Cerniglia, Roberto Deidier Guglielmo Peralta, Margherita Rimi, Nicola Romano, Francesca Traina, Massimo Mirabile. Spazio anche alla musica con: Toti Basso (chitarra), Flavio D’Ambra (chitarra), Giovanni Mattaliano (sax), Angelo Cino, Alessandro Falco, Antonino Anzelmo, Maurizio Piscopo (fisarmonica), Andrea Rigano (violoncello), Flavio Russo (voce e chitarra).Si esibiranno, inoltre, diversi gruppi musicali: Gli Atipico, I Bullseye, Coro Incontrovoce, Italian jazz clarinet, I Tealight, The Woodworms.Performance artistiche in cui si mesceranno gli umori della voce con quelli della musica, come quelle di Giana Guaiana (voce e chitarra) e i percussionisti dell’Associazione Hombre: Salvo Piraino, Michele Calò, Djakaridja Traorè, gli alunni della 3° elementare della scuola Lambruschini. Francesco Calabria (FolkaLab) curerà inoltre le sonorizzazioni ambientali.

Associazione Aliantide e Scripta Volant in occasione della manifestazione hanno organizzato un’edizione speciale della Volanzine, la ‘PoeZine’: selezione di cinque poesie tra quelle inviate al sito www.scripta-volant.org, che saranno distribuite durante la serata.Poeti e scrittori potranno inoltre portare i propri libri per affidarli in vendita al bookshop curato dalla Libreria Modusvivendi.«Una manifestazione che si ripete grazie al ‘lavoro’ volontario e generoso che tutti, dai poeti ai musicisti, dagli artisti agli organizzatori, hanno prestato nella precedente e nella ripetizione della iniziativa. Un atto d’amore verso la poesia, verso questa città, animati da uno spirito di amicizia e in ricordo di mia figlia Manù». Queste le parole della professoressa Rosanna Pirajno, progettista del giardino e del recupero del manufatto, e fra gli ideatori della manifestazione nata dal confronto con l’amico poeta Nicola Romano, che visitando ilboschetto delle pomelie di piazzale Fonderia trovò le suggestioni di quel luogo adatte a far da cornice alla Giornata Mondiale della Poesia.Così fu. Il boschetto sottratto al degrado non è solo luogo di memoria perché intitolato alla figlia Manù, scomparsa a causa di un male incurabile, ma anche simbolo di vita, a partire da quel gesto che venne fatto durante la deposizione della targa, nel gennaio 2010, in cui Rosanna Pirajno donava, attraverso il giardino, una pianta di pomelie alla sua Manù.

Un gesto suggerito da Mario Pintagro, giornalista e scrittore, perché legato alla ‘città delle pomelie’. Così venne soprannominata Palermo per la tradizione in cui le madri donano alle proprie figlie che vanno in spose una pomelia, simbolo di fertilità. «E da Mario anche l’idea di chiedere a collezioniste palermitane di donare una pomelia alla città, tramite il giardino pubblico –– racconta Rosanna Pirajno ––, come gesto simbolico rivolto a mia figlia».A partire da quell’occasione venne stretto un sodalizio con il luogo e la volontà di farlo diventare centro di espressione e creazione di una città che cerca respiro. Un patto rinnovato proprio con la prima edizione della ‘Giornata Mondiale della Poesia’ a Palermo che vide, lo scorso anno, la partecipazione del tutto gratuita, spontanea, amichevole, di persone innamorate della poesia, della musica, delle forme espressive libere, senza condizionamenti né ingessature convenzionali.Anche quest’anno, il Giardino delle Pomelie di piazza Fonderia risplenderà sotto le sfumature della poesia, per chi vorrà donare parole e prenderne in prestito. L’apertura dello spazio, non ancora concesso in uso dal Comune che ha finanziato il restauro, si deve al Sindaco che ha creduto nella bontà del progetto, e all’assessore al centro storico che se ne è fatto interprete.

L’evento è stato promosso e organizzato da:Beatrice Agnello, Amici di OblomovDiego Bonsignore, Music café CalamuriFabio Faia, Accademia Corale Henri FargeDaniele Ficola, Antonio il VersoAngela Fogazza, Ass. HombreEleonora Lo Iacono, Scripta VolantMaria Giambruno, Cnn Piazza Marina & DintorniDario Panzavecchia, AbnormalFabrizio Piazza, Libreria ModusvivendiRosanna Pirajno, Fond. Salvare Palermo onlusRossella Puccio, Officine Zero91Nicola Romano, Ass. Scrittori Artisti PalermoAntonio Saporito, Amici di GaragePatrizia Stagnitta, Ass. Mezzocielo

Sponsor dell’iniziativa:
Sicilianews24

Servizi fotografici:
Giulio Azzarello e Giulia Maggì

Ufficio stampa e Pubbliche relazioni:
Rossella Puccio
Beatrice Agnello
Fabrizio Piazza

Programma completo dell’evento (download)

(Fonte: http://www.sicilianews24.it/ )

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *