WWF: “Piazza Navona in festa per il Pianeta”

image_pdfimage_print


Francesco Totti è uno dei sostenitori dell'iniziativa del WWF

Christian De Sica spegne la La Fontana dei quattro fiumi. Il campione Massimiliano Rosolino sul green carpet celebrities. L’appuntamento è per il 26 marzo alle ore 20.30-21.30, l’Ora della Terra.

Sarà piazza Navona, culla della Roma barocca, a ospitare il momento clou dell’Italia per l’Ora della Terra, l’evento globale WWF per la lotta al cambiamento climatico che sta coinvolgendo centinaia di milioni di persone in tutto il mondo nel costruire fin da oggi un futuro più sostenibile. Sabato 26 marzo, dalle 20.30 alle 21.30, si spegneranno simbolicamente, in una “ola” di buio attraverso tutti i fusi orari, le luci di monumenti, luoghi simbolo, uffici e abitazioni private in oltre 131 Paesi, dalla Tour Eiffel al Cristo Redentore di Rio, il Ponte sul Bosforo, le avveniristiche Kuwait Towers, la più grande moschea degli Emirati Arabi, le Cascate Victoria. E in Italia icone simbolo come il Duomo di Milano, Ponte Vecchio a Firenze, la Torre di Pisa, piazza del Campo a Siena, il Maschio Angioino, la Basilica di Superga, l’Acquario di Genova e moltissimi altri ancora, con decine di iniziative lungo tutto lo stivale (tutti i programmi su www.wwf.it).

A Roma, l’appuntamento per grandi e piccoli è a Piazza Navona. Alle 20.30 Christian De Sica spegnerà la storica fontana dei Quattro Fiumi del Bernini insieme al presidente onorario e fondatore del WWF Italia Fulco Pratesi. A seguire un minuto di silenzio, che l’Ora della Terra osserverà in tutto il mondo per ricordare le vittime del Giappone. E poi il campione di nuoto Massimiliano Rosolino, testimonial dell’evento, aprirà il green carpet delle celebrities, che accenderanno le lanterne luminose sulle note del gruppo musicale “Stradabanda”. Per la gioia dei più piccoli, arriverà in piazza anche Pocoyo, uno dei personaggi di animazione più conosciuti a livello internazionale, che quest’anno è stato nominato “Primo Ambasciatore Globale” per aumentare la consapevolezza ambientale dei bambini.

Roma Capitale ha aderito all’Ora della Terra del WWF e testimonierà la sua partecipazione con la presenza di suoi rappresentanti in piazza Navona.

Ma la festa inizia già nel pomeriggio per aspettare insieme il momento dello spegnimento. Dalle 17.00 coloratissime attività per bambini, prestigiatori, trampolieri, truccabimbi e giochi a tema a cura di Little Big Town. Mentre IKEA distribuirà le “bulb box”, speciali scatole per raccogliere le lampadine a basso consumo usate e procedere al loro corretto smaltimento e recupero promosse in collaborazione con il WWF Italia e il consorzio RAEE Ecolight.

A ROMA: Si spegnerà anche l’immancabile icona mondiale del Colosseo e, dal mondo delle imprese, le insegne degli ipermercati Auchan e dello stabilimento Birra Peroni, le vetrine di Camomilla Italia e Dodo, le luci interne non indispensabili diIKEA (19.00-19.05), le sedi del Gruppo UniCreditPoste Italiane e Terna, e luci soffuse anche al Westin Excelsior di Starwood Hotels.

NEL LAZIO: Si spegnerà anche il palazzo del Municipio XIII a Ostia. Mentre in regione hanno aderito anche il Comune di Corchiano (VT), premio a 5 stelle come Comune d’Italia più virtuoso, che spegnerà la piazza del Municipio e ospiterà cene a lume di candela oltre alle bulb box di IKEA. All’Oasi WWF di Macchiagrande (Fregene), aperitivo alle 18.30, speciale visita notturna tra suoni e suggestioni nella lecceta e nella zona umida, e alle 21.30 laboratorio per l’osservazione diretta degli insetti notturni.

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *