Priorità

image_pdfimage_print

di Dario Ripamonti

Trovo incomprensibile che il Parlamento si occupi dei guai giudiziari del presidente del Consiglio. Non capisco infatti come possa non occuparsi del problema che tormenta tutti gli italiani: i libri di testo. Eppure, basterebbe che si ascoltasse l’accorato lamento che proviene da un’autorevole deputata della maggioranza come Gabriella Carlucci, la quale propone una legge che istituisca una “Commissione parlamentare di inchiesta sull’imparzialità dei libri di testo scolastici”. Non capisco come la sua proposta sia rimasta inascoltata: alcuni testi vogliono propalare tesi irragionevoli, ad esempio presentando (cito testualmente dalla suddetta proposta di legge) De Gasperi come «uno statista formatosi nel clima della tradizione politica cattolica». E altri si spingono più in là, fino ad affermare che l’accelerazione di gravità è uguale per tutti i corpi. Coraggio onorevole, sono con lei.

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *