World Press Freedom Day 2011 e Studio Universal

image_pdfimage_print

world press freedom day

Si festeggia oggi, 3 maggio 2011, il ventesimo World Press Freedom Day: la giornata mondiale della libertà di stampa. E la scelta della data non è casuale, risale infatti proprio al 3 maggio 1991 la Dichiarazione di Windhoek (Namibia), un documento che trovate sul sito Unesco e che sancisce l’importanza del pluralismo dell’informazione e della libertà di stampa.

E’ bene ricordare che stando ai dati pubblicati da Freedom House a metà aprile scorso l’Italia nel 2010 è stata definita “partly free” (parzialmente libera) per quanto riguarda la libertà di stampa “tradizionale” in una classifica che ci vede posizionati molto indietro rispetto agii altri paesi europei insieme alla Turchia.

Proprio oggi il Parlamento del Perù ha approvato un disegno di legge che dichiara come diritto fondamentale del cittadino l’accesso libero e gratuito a internet. La rete è divenuta ormai sinonimo di libertà di espressione e garanzia di pluralismo di informazione, lo testimonia il ruolo fondamentale che ha avuto nel corso delle rivolte in Iran e in Nord Africa.

«Ogni persona ha diritto alla libertà d’espressione. Tale diritto include la libertà d’opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza considerazione di frontiera.» Articolo 10 della Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo

In occasione del World Press Freedom Day oggi martedì 3 maggio2011, il canale Studio Universal (Premium Gallery sul DTT) celebra la libertà di stampa e d’informazione attraverso un mese di appuntamenti TV dedicati all’universo del giornalismo. Da “Salvador” a “Tutti gli uomini del presidente”, fino al commovente “Reds”, il Canale racconta il contributo di tanti intellettuali che hanno dato perfino la vita a favore della libera circolazione dell’informazione.
L’appuntamento è a partire da martedì 3 maggio alle ore 21.00 e, a seguire, ogni martedì in prima serata.

Titoli in ordine di trasmissione:

martedì 3 maggio, ore 21.00     

Salvador (1986) di O. Stone. Con: J. Woods, J. Belushi, M. Murphy 

martedì 10 maggio, ore 21.00    

Tutti gli uomini del presidente (1976) di A. Pakula. Con: D. Hoffman, R. Redford, J. Warden

martedì 17 maggio, ore 21.00    

Sindrome cinese (1979) di J. Bridges. Con: J. Fonda, M. Douglas, J. Lemmon

 martedì 24 maggio, ore 21.00    

Reds (1981) di W. Beatty. Con: W. Beatty, D. Keaton, J. Nicholson

martedì 31 maggio, ore 21.00    

Insider – Dietro la verità (1999) di M. Mann. Con: A. Pacino, R. Crowe, C. Plummer

Anna Esposito

Partenopea, agnostica, grafomane appassionata di politica e di buon vino. Non correggo il caffè. Direttore editoriale di Itali@Magazine.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *