S.Elmo Estate 2016: Kings of Convenience il 23 luglio a Napoli

Erlend Øye e Eirik Glambæk Bøe sono nati entrambi a Bergen (Norvegia) nel 1975. Il loro debutto a livello mondiale avviene nel 2001 con ‘Quiet is the New Loud’. Il disco riprende molte delle tracce già presenti in Kings of Convenience (l’album precedente distribuito solo negli Stati uniti) con l’aggiunta di alcune nuove canzoni. Con quest’album il duo norvegese raggiunge un grande successo, tanto da dare vita ad una nuova scena musicale underground: new acoustic movement caratterizzata da atmosfere ipnotiche, leggere e una semplicità che lascia senza parole. A tre anni dal loro primo disco ufficiale, il duo scandinavo rientra in studio per registrare il suo secondo lavoro, l’eccezionale ‘Riot on an Empty Street’ che usciràappunto nel 2004.

Dopo una breve pausa i due amici di vecchia data ritornano con una serie di concerti occasionali tra il 2007 e il 2008 per poi dar vita nel 2009 al loro nuovo album, ‘Declaration of Dependence’ che conferma la band come unica nel loro genere a livello internazionale. Pur non vivendo ormai nello stesso paese (Erlend Øye si è trasferito in pianta stabile in Sicilia) i due rimangono in piena attività incontrandosi di volta in volta per esibirsi davanti ai loro fan, in giro per il mondo. Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno con il loro “Quiet is the new loud tour” durante il quale la band riproponeva tutte le canzoni del loro album di esordio, il duo scandinavo si appresta a tornare in Italia per un tour celebrativo della loro carriera, ripercorrendo tutti i più grandi successi dei loro primi 15 anni di musica.

S.Elmo Estate 2016

Sabato 23 luglio 2016 ore 21,30                                                                                                           
Kings of Convenience

Info e prevendite:
081.7611221 – 081.5568054 – 081.5564726
www.go2.itwww.promosnapoli.itwww.concerteria.it
Posto Numerato €. 25,00 + prev.




Eros di Paolo Fresu & Omar Sosa

A quasi quattro anni dalla pubblicazione del best seller Alma, e a dare un ulteriore segno di maturità artistica a un ormai solido duo che, concerto dopo concerto, è cresciuto affinando la propria proposta, ecco Eros, concept-album dedicato al tema e alle sue declinazioni essenziali.

I due protagonisti dell’avventura hanno dunque scelto di comporre brani originali motivati dal “sacro” totem emozionale che spinge la bellezza verso il divino. Un lavoro profondo e coerente arricchito con la nobile presenza di Jaques Morelenbaum, già presente in Alma, e corroborato in alcuni momenti dal quartetto d’archi Alborada, spesso compagno di avventure discografiche di Fresu.

Solo dopo avere registrato il lavoro nel maggio scorso, è nata l’idea di coinvolgere la cantante magrebina Natacha Atlas che co-firma (per la parte dei testi in arabo) un brano del cd con il suo compagno e produttore Samy Bishai e “inventa” una luminosa versione araba di un “must” come Teardrop dei Massive Attack.

Nel disco è poi presente un ulteriore episodio davvero notevole: la splendida composizione inedita di Peter Gabriel (scritta a quattro mani con il figlio Isaac) “WHAT LIES AHEAD”, la stessa con la quale l’artista inglese ha aperto alcuni concerti italiani del suo tour 2014 “Back To Front”, ricostruita rispettando la sua forma originale e con il violoncello aggiunto di Piero Salvatori.

Gabriel ha ascoltato il brano e lo ha benedetto con totale approvazione per la pubblicazione.

Come nella tradizione del duo il cd è molto curato. Partendo dagli strumenti dei due protagonisti, molti input – appositamente registrati live in studio (samplers, percussioni, voci, rumori) – sono così diventati parte integrante della partitura del disco che assume così una forma polifonica.

Le registrazioni del tredici nuovi brani (dodici più una bellissima ghost track) sono state effettuate a Cavalicco (Udine) nello studio di Stefano Amerio, che in questo lavoro partecipa attivamente al grande risultato creativo ricercando nuove spazialità sonore.  Le registrazioni di Morelenbaum sono state raccolte a Rio de Janeiro mentre quelle di Natacha Atlas in Francia.

La copertina dell’album (un’altra chicca che si aggiunge ai già numerosi lavori artistici che compongono storicamente il catalogo dell’etichetta di Paolo) è dell’artista milanese Alessandro Gottardo, in arte Shout. L’opera in tecnica mista digitale si chiama “Lolli Pop” e persegue l’intero concetto grafico del disco ruotante attorno al tema del segno, descritto in greco antico. È infatti la storia mitologica dell’Eros che, nella seconda fase del lavoro, ha fatto da faro al visual concept del progetto.

Il segno grafico è di Benno Simma mentre le immagini sono di Roberto Cifarelli, già presente con il suo obiettivo fotografico in diversi lavori della Tǔk.

Il CD sarà pubblicato il 29 aprile 2016.

Sarà distribuito in Italia da Ducale; in Francia, USA, Canada, Benelux e altri paesi da Harmonia Mundi/PIAS; in Sudamerica da Site Music; infine con uscita il 20 Maggio in  Germania, Austria e Svizzera da Q – Rious.

Saranno queste compagnie ad occuparsi della distribuzione internazionale di tutto il catalogo Tǔk che oggi arriva a 28 titoli.
Paolo Fresu e Omar Sosa presenteranno Eros dal vivo la prossima estate:

17 giugno – Udine 24 luglio – Monte Sant’Angelo (FG) 26 luglio – Verucchio (RN) 27 luglio – Monforte d’Alba (CN) 28 luglio – Alberobello (BA) 29 luglio – Arbatax o Bosco Selene (OG) 30 luglio – Segni (RM) 1 agosto – Napoli

Il calendario completo è in via di definizione e altre date verranno aggiunte.

ARTIST:

www.paolofresu.it

www.omarsosa.com

LABEL: www.tukmusic.com

MANAGEMENT:

PAOLO FRESU: www.pannonica.it

OMAR SOSA: www.kinomusic.it

COVER: www.alessandrogottardo.com

DISTRIBUZIONE: www.ducalemusic.it




More than Roads: il vlog di Francesco Seminara in arte Chisky

Per la prima volta un cantautore – in questo caso un cantacuore – si mette da parte in favore di altri colleghi. Francesco Seminara, in arte Chisky, racconta le sue storie e condivide i suoi pensieri in video divertenti che al tempo stesso trattano tematiche importanti sulla vita di tutti giorni. Chisky sceglie notizie di attualità o bizzarre e le associa a canzoni di grandi cantautori.

Nelle notizie si nascondono le emozioni e nei versi degli artisti si celano i consigli e le riflessioni. Ogni video è una storia, ogni storia è una strada tutta da esplorare, da comprendere da condividere. Una community che cresce sempre di più anche grazie a contributi extra e cartoline con parte dei versi delle canzoni selezionate per analizzare un’emozione e per condividerla.

L’immagine del puzzle rappresenta al meglio questo progetto che mischia unione e condivisione di pensieri, parole, sogni ed anche semplici respiri. Durante il viaggio verranno selezionati 5 cantautori indipendenti che si esibiranno alla fine del primo anno di viaggi di More Than Roads in un live speciale in un noto locale romano (trasmesso anche in streaming sul Vlog).

Cos’è quella sensazione che si prova quando ci si allontana in macchina dalle persone e loro restano sulla pianura finché le si vede appena come macchioline che si disperdono?… E’ il mondo troppo grande che ci sovrasta, è l‘Addio. Ma intanto, ci si proietta in avanti verso una nuova, folle avventura sotto i cieli.   Jack Keruac

 

http://morethanroads.blogspot.it/https://www.facebook.com/francescoseminaramusic/

https://www.youtube.com/channel/UCSTiTzByK2DeDcMEGHyqsdg

 




Mario Venuti incontra il jazz al Teatro Quirinetta di Roma

Mario Venuti, artista straordinario e raffinato, filosofo e fustigatore di costumi nel suo ultimo, bellissimo, album “Il tramonto dell’Occidente”, sul palco insieme agli Urban Fabula.

“Sto scrivendo le canzoni del nuovo disco – ha raccontato Venuti – e mi diverte in questo momento fare il crooner, interpretare con straordinari musicisti jazz le mie canzoni ma anche pezzi del repertorio classico, brani di Cole Porter come “Night and day”, la bossa nova di Jobim o classici italiani come Bindi”.

Urban Fabula è il progetto nato dall’incontro dei tre giovani musicisti siciliani Seby Burgio – piano; Alberto Fidone – bass; Peppe Tringali – drums e dà il titolo al loro primo lavoro discografico, pubblicato da Abeat Records, con composizioni originali per lo più composte a “sei mani”. Il disco è stato premiato dalla rivista specializzata Jazzit con il bollino Likes it. Trio inteso come sintesi e non come somma di tre individualità, dove ognuno apporta il proprio contributo ricercando quella sinergia che potenzia e valorizza il gruppo.

Prosegue con questo appuntamento il cartellone dello storico teatro romano, che grazie al lavoro artistico di ViteCulture, è tornato a brillare con concerti di qualità (4 maggio Teho Teardo), con la grande musica colta (Il Classico del Martedì: dal barocco al Jazz), ma anche con la letteratura (Oasi Letteraria) e con il cinema (rassegna Wanted Quirinetta).

L’appuntamento con Mario Venuti & gli Urban Fabula è per mercoledì 27 aprile alle ore 22.00 ( apertura botteghino ore 20.00) nello storico teatro di via Marco Minghetti 5. Il costo del biglietto di ingresso è di 20,00€.

Leggi qui: tutti gli eventi del Quirinetta Caffè Concerto




Mediamarket: “esuberi strutturali”. Sindacati indicono sciopero per il 7 maggio

Dopo l’incontro a Roma fra i vertici di Mediamarket i rappresentanti sindacali, Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno indetto uno sciopero per il 7 maggio, per l’intera giornata e in tutta la rete vendita.

Secondo quanto si legge nel comunicato congiunto diffuso dai sindacati, la catena “ha dichiarato che gli esuberi sono strutturali e che non c’è la possibilità di proseguire con il contratto di solidarietà”, manifestando invece l’intenzione di “procedere in tempi brevi nel seguente modo. Stabilire degli incentivi all’esodo su tutte le unità produttive interessate dal contratto di solidarietà. Qualora non ci fosse la volontarietà sufficiente, i lavoratori dovrebbero essere spostati nelle unità produttive dove c’è spazio o in quelle che apriranno. Il contratto di solidarietà dovrebbe essere interrotto”.

Misure che sono state ritenute “inaccettabili” dai sindacati che hanno dichiarato unitariamente per il 7 maggio “lo stato di agitazione con conseguente blocco delle prestazioni straordinarie, supplementari e festive”. I contratti di solidarietà erano stati attivati nel marzo 2015 in 28 punti vendita Media World, dopo un accordo tra azienda e sindacati.




Ravenna Jazz 2016, dal 5 al 14 maggio

Giunto alla 43° edizione, il Ravenna Jazz 2016 andrà nuovamente in scena dal 5 al 14 maggio riproponendo il formato extralarge usato nelle due edizioni precedenti. Ben 10 giorni fitti di appuntamenti, con concerti serali al Teatro Alighieri, i live di “Ravenna 43° Jazz Club” in vari club della città e dei dintorni (il Mama’s Club, il Teatro Socjale di Piangipane, il Cisim di Lido Adriano), oltre ai concerti ‘Aperitifs’ che si terranno ogni pomeriggio in alcuni locali cittadini del centro storico.

Per l’occasione tornerà a Ravenna anche Pazzi di Jazz, un’iniziativa di grande spessore culturale, didattico e sociale, condotta da Tommaso Vittorini, Paolo Fresu, Ambrogio Sparagna e Alien Dee, capace di coinvolgere migliaia di giovani e le loro famiglie. Il progetto sfocerà il 2 maggio con un evento concertistico che vedrà impegnati in Piazza del Popolo un immenso organico orchestrale e corale di 250 studenti dal titolo “Blue Skies” in omaggio a Ella Fitzgerald nel ventennale della scomparsa.

Un vero mappamondo del jazz, con innumerevoli sfumature stilistiche: dagli Stati Uniti (coi Take 6) alla Repubblica Dominicana (con Michel Camilo), viaggiando poi via via verso Israele (da dove arriverà Avishai Cohen), l’Italia (rappresentata dai Funk Off assieme a Karima), il Portogallo (con Carmen Souza). Poi di nuovo in movimento verso la Gran Bretagna (con i GoGo Penguin e Anthony Strong) e il Brasile (con Tati Valle insieme a Cristina Renzetti), transitando pure per la Romagna (con i Sacri Cuori e i Blues Burdèl).

Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e con il patrocinio della SIAE.

———–
Biglietti
Teatro Alighieri: abbonamenti alle 4 serate (5-7-8-14 maggio): platea e palchi I-II-III ordine 80€; palchi IV ordine e galleria 60€; loggione 40€.
Singoli biglietti: platea e palchi I-II-III ordine 25€, ridotto 22€; palchi IV ordine e galleria 20€, ridotto 18€; loggione 15€, ridotto 12€. Diritti di prevendita: maggiorazione del 10% sul prezzo dei biglietti e del 4% su quello degli abbonamenti venduti on-line e presso IAT Ravenna e IAT Teodorico (diritti esclusi per la vendita presso l’Alighieri sia dei biglietti il giorno stesso di spettacolo sia degli abbonamenti).

Teatro Socjale: prezzo unico 10€ (tessera Arci obbligatoria: 5€).

Cisim: prezzo unico 10€ (tessera obbligatoria 5€; tesseramento online).

Mama’s Club: prezzo unico 10€ (tessera Arci obbligatoria: 5€). WORKSHOP Cristina Renzetti & Tati Valle: quota di partecipazione 10€.
Abbonamenti alle 6 serate nei club (6-9-10-11-12-13 maggio): card1 30€ (promozione riservata ai primi dieci abbonati); card2 42€ (prenotazione obbligatoria: +39 0544 405666 lun-ven ore 9-13, ejn@ejn.it).

Programma
Lunedì 2 maggioPiazza del Popolo, Ravenna
Ravenna Jazz – “Pazzi di Jazz” Young Project
Orario: 21.00
Orchestra dei Giovani, Orchestra di percussioni, Coro Swing Kids & Coro Teen Voices
250 giovanissimi diretti da Tommaso Vittorini, Ambrogio Sparagna & Alien Dee
Special guests Paolo Fresu, Ambrogio Sparagna & Alien Dee

“Blue Skies”
Omaggio a Ella Fitzgerald nel ventennale della scomparsa
Serata finale del progetto “Pazzi di Jazz” dedicata a Carlo Bubani
Con il sostegno del Comune di Ravenna e con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna – MIUR.
Ingresso libero

Giovedì 5 maggioTeatro Dante Alighieri, Ravenna
Avishai Cohen Trio
Orario: 21.00
Avishai Cohen – contrabbasso, voce • Omri Mor – pianoforte • Daniel Dor – batteria.

Venerdì 6 maggioCisim, Lido Adriano (RA)
“Ravenna 43° Jazz Club” | Sacri Cuori + Special guest Terry Lee Hale
Orario: 21.30
Francesco Valtieri – sax baritono • Antonio Gramentieri – chitarra • Francesco Giampaoli – contrabbasso • Diego Sapignoli – batteria, percussioni • Enrico Mao Bocchini – batteria, percussioni • Terry Lee Hale – voce.

Sabato 7 maggioPiazza del Popolo, Ravenna
Street Parades dei Funk OFF
Orario partenze: 12, 16 e 19.45


Teatro Dante Alighieri, Ravenna
Take 6
Orario: 21.00
Joey Kibble, Mark Kibble, Alvin Chea, Claude McKnight, David Thomas, Khristian Dentley – voci.

Domenica 8 maggioPiazza del Popolo, Ravenna
Street Parades dei Funk OFF
Orario partenze: 12 e 17
Teatro Dante Alighieri, Ravenna
Funk Off + Special Guest Karima
Orario: 21.00
Dario Cecchini – sax baritono, direzione • Paolo Bini, Mirco Rubegni, Emiliano Bassi – tromba • Sergio Santelli, Tiziano Panchetti – sax contralto • Andrea Pasi, Claudio Giovagnoli – sax tenore • Giacomo Bassi, Nicola Cipriani – sax baritono • Giordano Geroni – sousaphone • Francesco Bassi – rullante, coordinamento sezione ritmica • Alessandro Suggelli – grancassa • Luca Bassani – piatti; Daniele Bassi – percussione leggera • Karima – voce.

Lunedì 9 maggioLiceo Artistico “Nervi-Severini”, Ravenna
“Mister Jazz” | Workshop sulla vocalità nella musica brasiliana
“O ritmo da palavra”
Orario: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 17.00
Condotto da Cristina Renzetti & Tati Valle

Mama’s Club, Ravenna
“Ravenna 43° Jazz Club”Cristina Renzetti & Tati Valle
“As Madalenas”
Orario: 21.30
Voci, chitarre, percussioni.

Martedì 10 maggioTeatro Socjale, Piangipane (RA)
“Ravenna 43° Jazz Club” | Carmen Souza & Theo Pascal Quartet
“Epistola”
Orario: 21.30
Carmen Souza – voce, pianoforte, chitarra • Theo Pascal – contrabbasso, basso el. • Nathaniel Facey – sax alto • Shane Forbes – batteria.

Mercoledì 11 maggioCisim, Lido Adriano (RA)
“Ravenna 43° Jazz Club”GoGo PENGUIN
Orario: 21.30
Chris Illingworth – pianoforte • Nick Blacka – contrabbasso • Rob Turner – batteria.

Giovedì 12 maggioMama’s Club, Ravenna
“Ravenna 43° Jazz Club” | Blues Burdèl Vocal Quartet
“Dai Fiumi Uniti al Mississippi”
Orario: 21.30
Le cante romagnole in veste jazz
Catia Gori – soprano • Marisa Naldi – contralto • Alessandro Maltoni – tenore • Francesco Maltoni – basso.

Venerdì 13 maggioTeatro Socjale, Piangipane (RA)
“Ravenna 43° Jazz Club” | Anthony Strong
“On a Clear Day”
Orario: 21.30
Anthony Strong – voce, pianoforte • Alam Nathoo – sax tenore • Spencer Brown – contrabbasso • Dave Ohm – batteria.

Sabato 14 maggioTeatro Dante Alighieri, Ravenna
Michel Camilo Piano Solo
Orario: 21.00




Un Weekend sul Set: Workshop di Fotografia di Moda @Officine K di Roma

3 GIORNI – 20 H – 13/14/15 Maggio 2016
(1 day STUDIO FASHION SHOOTING con Modella, MUA e Stylist)
Il Workshop di Fotografia di Moda si sviluppa in tre giornate dedicate alla simulazione di uno shooting editoriale coinvolgendo un team di professionisti del settore.

Perchè partecipare?
Vogliamo dare la possibilità ai partecipanti di avere uno sguardo su un set professionale del mondo della moda. Inizieremo dalla fase di ideazione dell’editoriale (realizzare un moodboard, formare il team, contattare le agenzie, creare degli schemi luce) per dedicarci allo shooting durante il quale il gruppo avrà la possibilità di realizzare il proprio redazionale, fino alla fase finale di post-produzione delle immagini realizzate. Durante il workshop avremo la possibilità di lavorare con un team di make-up artist, stylist, hair stylist e modelle di agenzia che interverranno per spiegare il proprio lavoro.

Chi può partecipare?
I requisiti richiesti per la partecipazione sono la conoscenza base della macchina fotografica e delle attrezzature da studio. Nella fase introduttiva ci occuperemo di conoscere i partecipanti in modo da sviluppare gli argomenti trattati in base alle loro conoscenze e capacità. Inizieremo con una breve introduzione alla fotografia e alle tecniche di ripresa per poi approfondire i temi nello specifico. Il workshop, quindi, si rivolge a fotografi di ogni livello.

Com’è strutturato?
Trascorrerete con noi un weekend. Il pomeriggio di venerdì (3h) è dedicato alla fase introduttiva e conoscitiva tra i partecipati e la fotografa coordinatrice. Visioneremo il vostro materiale per conoscerci meglio ed approfondiremo le fasi iniziali della preparazione di un editoriale moda. La giornata di sabato (8h) è dedicata allo shooting durante il quale ci saranno degli interventi da parte del team, ci occuperemo di montare il set ed avrete la possibilità di scattare sempre supervisionati e guidati da un fotografo. La domenica (8h) è dedicata all’analisi delle immagini realizzate, ci occuperemo della post produzione con prove pratiche sulle vostre fotografie.

Chi ci seguirà?
Sarete costantemente seguiti da uno dei nostri fotografi, sia nella fase di shooting che nella fase di post-produzione. Il workshop ha un numero di posti limitato in modo da poter dare lo spazio adeguato a ciascuno dei partecipati affinché possiate realizzare le immagini in modo soddisfacente.

Che attrezzatura mi serve?
Per il pomeriggio di venerdì vi consigliamo di portare con voi carta e penna mentre per sabato vi ricordiamo di portare il corpo macchina e le lenti che utilizzate maggiormente (consigliamo 50 mm/ 85 mm/ 24-70 mm/ 70-200 mm), batterie e carica batterie, schede di memoria. Domenica sarà necessario presentarsi con computer portatile con installato il programma di Adobe Photoshop, mouse o tavoletta grafica. Nel caso non disponeste di questa attrezzatura siete pregati di contattarci in tempo, provvederemo a fornirvela.

Come posso utilizzare le immagini scattate?
Le immagini realizzate durante il workshop possono essere utilizzate nel vostro portfolio, inserite nel vostro sito web e condivise nei canali social. Non posso essere utilizzate a fini commerciali o editoriali senza un consenso. Per noi è fondamentale trasmettere ai partecipanti l’importanza del lavoro di squadra perciò vi preghiamo di inserire i credits corretti ogni volta che pubblicherete una delle immagini realizzate assieme a noi.
Posso registrare il workshop?
A meno che non si presentino circostanze particolari non accettiamo la registrazione audio/video di tutti i workshops e corsi. Durante le tre giornate avremo un operatore video che si occuperà di documentare il workshop.

TEAM:
Thilini Gamalath – Fotografa Coordinatrice
Laura Baldassarra – MUA
LABZ STYLIST – Stylist

IL PROGRAMMA:
GIORNO 1 -VENERDI: Introduzione alla Fotografia (3h – 18-21)

Introduzione alla Fotografia di Moda.
L’industria della Moda: la domanda e l’offerta.
Come nasce uno shooting moda.
Chi sono le figure professionali e come contattarle (stylist, mua, hair stylist, modelle, agenzie etc).
Cos’e’ un “Portfolio” e come si sviluppa.
Cos’e’ un “moodboard” e come si realizza.
Lettura portfolio + Consegna materiale (invio per mail)
(Viene richiesto a ciascun partecipante di presentarsi n. 3 immagini che caratterizzino il loro stile e gusto oppure, per chi ne disponesse, di un portfolio)

GIORNO 2 -SABATO: Fashion Shooting in Studio (8h – 10-18) (Presso una sala di 100mq della bellissima location del Circolo Arca di Roma, con giardino esterno)

Introduzione alla Fotografia da studio, tipologia di luci ed utilizzo dell’esposimetro.
La fotografia digitale ed i metodi di acquisizione dell’immagine.
Strumenti di elaborazione e gestione dell’immagine utilizzando software specifici (Capture One/Aperture)
Come lavorare in team, organizzare e gestire un set fotografico professionale con interventi da parte dei collaboratori esterni (mua / stylist), imparare a lavorare con una modella professionista.
Prove pratiche e tecniche di ripresa con la collaborazione di una modella, mua e stylist.
Revisione immagini scattate.

GIORNO 3 -DOMENICA: Post-produzione e Photoshop (8h – 10-18)

Introduzione alla Post-Produzione Digitale.
Elaborazione e gestione delle immagini utilizzando software specifici, lo sviluppo dell’immagine (Camara Raw/Lightroom) le basi del fotoritocco digitale
(Adobe Photoshop CS6)
Ottimizzazione dei file RAW.
Introduzione all’utilizzo dei principali strumenti del software e keyboard shortcuts, tecniche di correzione colore tramite l’uso delle curve.
Introduzione ai metodi di fusione, utilizzo avanzato dei livelli.

Data: 13/14/15 maggio 2016
Costo: €199,00
E’ possibile prenotarsi versando un acconto di 50,00€. La quota restante verrà versata il giorno stesso del laboratorio, in caso di rinuncia l’acconto non verrà restituito.

Docente: Thilini Gamalath (www.thilinigamalath.com)

PER INFO E PRENOTAZIONI:
Officine K – Studio Fotografico
Via delle Celidonie, 38
info@officinek.com – 3281528045 – 0689026028
www.officinek.com




Caravaggio, Tableaux vivants al Museo Diocesano di Napoli

I Tableaux Vivants tratti dalle opere di Caravaggio, evento che ha riscosso sempre un grande successo ad ogni rappresentazione. I Tableaux saranno proposti di nuovo nello splendido Complesso Monumentale di Donnaregina, sede del Museo Diocesano di Napoli, Domenica 17 Aprile ore 10,30, 11,30. 12,30. La tecnica dei quadri viventi o tableaux vivants, è nata nel Settecento e prevede di comporre un quadro con attori veri davanti agli occhi (stupefatti) dei visitatori.
Al Museo Diocesano gli attori de La Conversione di un cavallo, con la regia di Ludovica Rambelli, proporranno opere di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio senza interruzioni dalle 10,30 alle 12,30: ben 21 opere del Caravaggio in sequenza, veri tableaux vivants che faranno “vivere” davanti ai visitatori le splendide opere del Merisi nel suggestivo scenario della chiesa di Donnaregina Nuova.

21 Tableaux vivants

dall’opera di Michelangelo Merisi da Caravaggio

regia: Ludovica Rambelli
aiuto regia: Dora De Maio
in scena: Serena Ferone, Andrea Fersula, Ivano Ilardi, Chiara Kija, Laura Lisanti, Antonella Mauro, Paolo Salvatore, Claudio Pisani

Costruito con la tecnica dei tableaux vivants La conversione di un cavallo è un lavoro di estrema semplicità e insieme di grande impatto emotivo: sotto gli occhi degli spettatori si compongono 21 tele di Caravaggio realizzate con i corpi degli attori e l’ausilio di oggetti di uso comune e stoffe drappeggiate. Un solo taglio di luce illumina la scena come riquadrata in una immaginaria cornice, i cambi sono tutti a vista, ritmicamente scanditi dalle musiche di Mozart, Bach, Vivaldi, Sibelius.

Dopo lo spettacolo sarà possibile visitare liberamente l’intero Complesso Monumentale Donnaregina e il Museo Diocesano.
Invia una mail di prenotazione e riceverai in omaggio la prima edizione della “Napoli Sacra”.
Info e prenotazioni:
tel: 0815571365
mail: info@museodiocesanonapoli.it

www.museodiocesanonapoli.it




Michael Nyman piano solo: il 16 maggio all’Auditorium Parco della Musica

Michael Nyman è tra i più versatili e popolari compositori della sua generazione: scrive per enti lirici, cinema, compagnie di danza e teatro. Nel suo programma di piano solo Nyman propone molti dei brani che l’hanno reso famoso in tutto il mondo trai quali Lezioni di Piano, le colonne sonore di Le Bianche Tracce della Vita (the Claim), Il Diario di Anna Frank, Gattaca, Wonderland, Prospero’s Book. I brani sono quasi tutti tratti dalle sue raccolte di musica per pianoforte solo, The Piano Sings e The Piano Sings 2, pubblicate sulla sua etichetta MN Records.

“Una performance dell’autore stesso delle musiche assicura che ciò che andiamo ad ascoltare è esattamente quello che lui intendeva esprimere. Per coloro che hanno già avuto modo di ascoltare Michael Nyman al pianoforte, questo è un esempio perfetto di quanto entusiasmo il compositore metta nella sua esecuzione. Minimalista? Ci sono brani pieni di melodia e liricità in questa esecuzione”. The Guardian


Michael Nyman piano solo
16/05/2016
Sala Petrassi ore 21:00
Biglietti: da 25 a 30 euro
Biglietteria 892.101




Lo ska dei Bluebeaters approda al Monk il prossimo 22 aprile

La storica Ska band Italiana con oltre vent’anni di onorata carriera alle spalle, torna a Roma con un nuovo tour.

I Bluebeaters sono pronti a riaccendere i motori e far ballare al ritmo ska & rock steady tutta la penisola.

Durante il concerto, oltre ai brani dell’ultimo album “Everybody Knows” c’è da aspettarsi un mix esplosivo in salsa “Blue Beat” di classici della band e nuovi pezzi ri-arrangiati per l’occasione.

Il 2015 ha segnato un ritorno alle origini del progetto, con l’uscita mondiale di “Everybody Knows” su etichetta Record Kicks, quinto album in studio per la band e primo disco con Pat Cosmo alla voce dopo la separazione da Giuliano Palma.
È stato il primo album dei Bluebeaters ad uscire in contemporanea in tutta Europa ed in Giappone e ha raccolto importanti riconoscimenti da personaggi del calibro di Gaz Mayall, David Rodigan e Craig Charles (BBC Radio) ed è entrato nelle classifiche di vendita di Tower Records in Giappone.

INGRESSO SOLO con Tessera Arci + 5€ Contributo all’Attività
Non sei ancora tesserato e desideri farlo al Monk?
➟ REGISTRATI online tramite il form
(qui: http://www.monkroma.club/tesseramento/)

> Open > h20.30
> THE BLUEBEATERS _ live > h22.30

MONK – Circolo Arci
Via Giuseppe Mirri, 35 ROMA
#staymonk