Natale di Roma 2011

Dal 16 al 21 aprile 2011 la città di Roma festeggerà il suo 2754esimo compleanno. Natale di Roma 2011 prevede un fitto calendario di appuntamenti, bande, cori, gli squilli di tromba dei Fedeli di Vitorchiano, rievocazioni storiche, spettacoli tridimensionali, conferenze, seminari, simulazioni di scavi archeologici, un vasto programma di visite guidate ai maggiori siti monumentali e a tutti i Musei Civici, aperture serali straordinarie. Clicca qui per scoprire il calendario dettagliato di eventi.

Il 21 aprile 2011, in occasione del 2764° Natale di Roma, i musei del Sistema Musei Civici si possono visitare gratuitamente, secondo i normali orari di apertura.

Per informazioni:

www.zetema.it




Giornata Mondiale del Libro 2011: le iniziative

La Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, proclamata come ogni anno per il 23 aprile, è divenuta ormai un appuntamento fisso fondamentale nel calendario delle manifestazioni culturali italiane.

La Conferenza generale dell’UNESCO rende tributo mondiale a libri e autori in questa data, incoraggiando tutti, ed in particolare i giovani, a scoprire il piacere della lettura e mostrare un rinnovato rispetto per il contributo insostituibile di quelle persone che hanno promosso il progresso sociale e culturale dell’umanità.

L’idea di questa celebrazione è nata in Catalogna, dove il 23 aprile, giorno di San Giorgio, una rosa viene tradizionalmente data come un dono per ogni libro venduto. Il successo Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore dipende principalmente del sostegno ricevuto da tutte le parti interessate (autori, editori, insegnanti, bibliotecari, istituzioni pubbliche e private, ONG umanitarie e mass media), che sono mobilitate in ogni paese dalle Commissioni Nazionali UNESCO, Club UNESCO, Centri e Associazioni, delle Scuole Associate e Biblioteche, e da tutti coloro che si sentono motivati a lavorare insieme per questa celebrazione.

In questa sezione sono raccolte le manifestazioni organizzate nel quadro della giornata mondiale del libro promosse dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Convegno – Tavola Rotonda (Udine)
Parco Letterario® Giosue Carducci – Mostra dei Testi Carducciani (Castagneto Carducci)
Parco Letterario® Giovanni Verga- Pasqua a Vizzini (Ct), tra Sacro e … Profano (Vizzini)
Parco Letterario® Grazia Deledda – La Galtellì di Canne al Vento a paschisedda (Galtelì)
Parco Letterario ® Gabriele D’Annunzio “I pomeriggi della lettura ad alta voce”: “L’Amico Ritrovato” di Fred Uhlman (Anversa degli Abruzzi)
Per informazioni:

www.unesco.it



Neapolis Festival 2011

Sabato 9 e domenica 10 luglio prenderà il via Neapolis Festival 2011 che si svolgerà presso l’Acciaieria Sonora di Bagnoli. Annunciato finalmente il cast definito: headliner gli Skunk Anansie, accompagnati dagli australiani Architecture In Helsinki per la loro unica data italiana. Ad aprire le danze ci penseranno altre band che dovranno essere annunciate, comprese due band selezionate dal concorso Destinazione Neapolis.

Domenica 10 luglio è la volta degli Underworld. Anche per loro si tratta dell’unica data italiana nel 2011 e saranno accompagnati dagli americani Hercules And Love Affair e dai Crocodiles.

I ticket per i due giorni del Neapolis Festival 2011 sono in vendita su TicketOne al prezzo di 30 euro fino al 30 maggio e 35 euro fino al giorno prima dell’inizio del festival. L’abbonamento costa 50 euro (30 maggio) o 60 euro (8 luglio).

sabato 9 luglio:
headliner Skunk Anansie
Architecture in Helsinki (unica data in Italia)
+ due band selezionate dal contest Destinazione Neapolis
+ altre band da annunciare

domenica 10 luglio:
Underworld (unica data in Italia)
Hercules and love Affair (unica data in Italia)
Crocodiles (unica data in Italia)
+ altre band da annunciare

Per informazioni:

Neapolis Festival 2011, 15° edizione
Acciaieria Sonora
Bagnoli, Napoli

neapolis.it




John Grant al Circolo Degli Artisti

Arriva finalmente in Italia John Grant per presentare il bellissimo album Queen Of Denmark, uscito in Italia per Bella Union / Cooperative e ritenuto unanimemente dalla critica europea e americana come uno dei lavori migliori del 2010 e un assoluto capolavoro. Dopo essere stato per anni il leader dei Czars, band di Denver che ha pubblicato una mezza dozzina di album che avrebbero meritato più successo di quanto ne abbiano avuto, John Grant decide di trasferirsi a NY di tentare l’avventura solista.

Qui i compagni di etichetta Midlake, con cui i Czars avevano diviso più volte il palco, incantati dai brani e dal talento del cantante e musicista di Denver, decidono di portare Grant a Denton, dove essi stessi sono in procinto di registrare il nuovo album The Courage of Others, e di affiancarlo nella registrazione e nell’arrangiamento dei pezzi. Grazie alla fiducia e all’entusiasmo in particolar modo di Paul Alexander e di Eric Pulido, rispettivamente bassista e chitarrista dei Midlake, Grant riesce così finalmente a realizzare l’album che ha sempre desiderato scrivere.

Registrato in due sessioni da due mesi e suonato oltre che da Grant dai Midlake, Queen of Denmark è dunque lo strabiliante risultato di questa azzeccata collaborazione e riesce finalmente a mostrare e ad esprimere l’incredibile ed unico talento dell’ex leader dei Czars.

Album sublime di melodie pop 70’s malinconiche, profonde e amare, Queen Of Denmark ruota intorno alla voce baritonale e calda di Grant capace di trasmettere registri diversi che spaziano dal folk rock alla ballata seventies più soft sino a brani più sostenuti ed energici. Brani che raccontano con un linguaggio onesto, sofferto e spesso sarcastico di amori tristi e perduti, di solitudine, innocenza, speranza e della difficoltà di essere un giovane omosessuale in una piccola cittadina della provincia americana. Brani capaci di abbracciare e dare un ordine al caos ed al dolore, senza scadere mai nel lamento e nell’eccessiva dolcezza. Un autentico capolavoro. (www.circoloartisti.it)

Per informazioni:

Mercoledì 20 Aprile – Porte h. 20.30 – Concerto h. 21.30
Posti in piedi 10 + 1,50 € (D.P.) – Posti a sedere (limitati!) 15 + 2,25 € (D.P.)

Circolo Degli Artisti

Via Casilina Vecchia, 42 Roma

www.circoloartisti.it

www.myspace.com/johnwilliamgrant




Slash in concerto a Roma e Milano

 

Slash

Considerato uno dei migliori chitarristi rock viventi, Slash, l’ex membro dei Guns N’ Roses, terrà un concerto a Milano all’Arena Civica il 28 luglio 2011 e a Roma il 29 luglio 2011 all’Ippodromo di Capannelle. Tra i brani in scaletta: ‘Sweet Child O’ Mine’, ‘Paradise City’ e ‘Nightrain’ e molti dei pezzi del suo album da solista che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Per informazioni:

Arena Civica – Via G. Byron, Milano

Ippodromo di Capannelle – Via Appia Nuova 1255, Roma

www.livenation.it

Biglietti acquistabili su circuito Seatwave.

 




Milano: ‘Andy Warhol at Area 35’

Dal  28 aprile – 20 maggio 2011, presso l’Area 35– Galleria di Arte Contemporanea di Milano, una retrospettiva dedicata ad Andy Warhol con 27 delle opere dell’artista.

Una retrospettiva del maestro della Pop Art, che come nessun altro, è stato in grado di stravolgere e rivoluzionare il modo di fare arte dal dopoguerra in avanti. Warhol e la sua rappresentazione dellʼideologia del consumismo, mostrata al pubblico con occhio distaccato e neutro.Una serie di opere la cui intuizione artistica presuppone uniformità e ripetizione delle immagini diffuse dai mass media, al fine di mettere a nudo l’estetica e i meccanismi della società consumistica e un percorso artistico in cui varie e numerose icone della società contemporanea vengono esaltate attraverso la loro replicazione in serie. Nell’esposizione compaiono figure iconiche come Mao e ritratti di Beuys, Caroline Law e una tshirt autoritratto. Assieme ai più conosciuti Kow e Kiku non mancano le opere dedicate ad Andersen e delle bellissime Gems.

Per informazioni:

Area 35 – Galleria d’Arte Contemporanea – Via Vigevano 35, Milano




Cinecittà Si Mostra

A partire dal 29 aprile, il visitatore potrà finalmente accedere alla Fabbrica dei Sogni direttamente dallo storico ingresso di via Tuscolana 1055 e si ritroverà immerso sin da subito in una sorta di sala cinematografica dove il film comincia e le suggestioni si animano.

Giuseppe  Basso, ideatore della mostra e vice direttore generale degli Studios, spiega:  “Abbiamo sentito il bisogno di comunicare la grandezza di questa azienda anche a tutti coloro che ne vivono il mito dall’esterno. Intendiamo parlare di noi stessi, raccontarci mostrando  gli spazi nei quali lavoriamo e insieme il frutto del nostro lavoro. Vogliamo  farlo con semplicità, certi che la storia di Cinecittà e il nostro impegno  quotidiano possano rappresentare un momento di crescita culturale e di piacevole svago per i visitatori”.

Promossa  da Cinecittà Studios in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia,  e con la partecipazione di Cinecittà Luce, del Museo del Cinema di Torino e della Cinémathèque Française di Parigi,con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lazio, Roma Capitale, Provincia di Roma,  X Municipio,  la mostra è allestita all’interno  di  due  palazzine  storiche  di Cinecittà, quella presidenziale e la Fellini, e si sviluppa nelle aree all’aperto con una particolare attenzione ai bambini e alle famiglie. Nell’ambito della mostra verrà  infatti  ospitata un’area dedicata ai più piccoli, il  CineBimbiCittà.

Si potrà comprendere il prezioso lavoro degli artigiani nella sala dedicata alla scenografia dove sono esposti plastici e bozzetti, per poi passare alla sala dedicata alla  post produzione, pensata come una video-installazione dove sarà proiettato un documentario che spiega i procedimenti e le tecniche del montaggio di un film. La sala successiva è dedicata alla visione del  film finito con una selezione di immagini delle pellicole più rappresentative girate negli Studios. Nella palazzina Fellini sono state allestite le sale dedicate al  produttore, alla  Storia di Cinecittà.

La mostra culminerà con la visita sui grandi set all’aperto: l’imponente Foro della Roma Imperiale ricostruito in occasione di una famosa serie americana – oltre 4 ettari di ricostruzione scenografica realizzata dalle maestranze degli Studios – e la Broadway di  Gangs of New York realizzata dal due volte Premio Oscar Dante Ferretti per Martin Scorsese. Cinecittà è il luogo dove i “sogni diventano realtà”. Location naturale dei film di registi come Alessandro Blasetti, Roberto Rossellini, Vittorio De Sica, Luchino Visconti che hanno dato vita al mito di Cinecittà, consolidato nel mondo dall’arte di Federico Fellini, rimane ancora oggi il cuore pulsante  dell’attività cinematografica in Italia. Tutti i più importanti registi italiani scelgono di girare ogni anno negli Studios. Tra questi, recentemente, Nanni Moretti, Pupi Avati, Mario Martone, Carlo Verdone, Giovanni Veronesi e Neri Parenti solo per citarne alcuni.

“Cinecittà è viva, lavora e si sviluppa per essere sempre più internazionale –afferma il presidente di Cinecittà Studios Luigi Abete Proprio per questo motivo, e per consentire  una visione completa e integrata dei mestieri che vengono quotidianamente svolti nella Fabbrica dei Sogni, questa mostra avrebbe avuto necessità di ben altri spazi. Tuttavia, tra accettare il rischio del limite di spazio o subire quello del silenzio, abbiamo deciso di sviluppare l’iniziativa della mostra che vuole  consentire ai visitatori di conoscere di persona Cinecittà e che vuol essere il progetto pilota del futuro Museo del Cinema”.

Per informazioni:

Inaugurazione 28 aprile 2011 ore 19,00 (ad invito)

Apertura al pubblico a partire dal 29 aprile 2011

tutti i giorni dalle 10,30 alle 18,30 escluso il martedì.

Cinecittà Si Mostra

via Tuscolana 1055 – Metro A (Fermata Cinecittà), Roma

Biglietto ingresso Adulti: 10 euro – Bambini: 5 euro

www.cinecittastudios.it




The Strokes al Flippaut Festival di Milano

 

The Strokes

The Strokes presto in Italia per una tappa del loro tour “First Impression of Earth” a Torino, dopo ben cinque anni. L’attesissima data, visto anche l’enorme successo del loro nuovo album Angel è il 12 luglio 2011 , nell’ambito del Flippaut Festival 2011, manifestazione che ospiterà peraltro altri prestigiosi protagonisti della scena musicale, in attesa che venga svelato il cast completo, alcuni nomi certi sono quelli dei: Chemical Brothers, ChromeoVerdena e gli Elizabeth.

The Strokes sono giunti quest’anno alla pubblicazione del loro quarto album, lavoro attesissimo viste le diverse voci che ne avevano messa in dubbio l’uscita. Il singolo “Under Cover of darkness”, che ha anticipato l’intero disco, è già un grande successo e ha fatto tornare la voglia di quel rock scanzonato e arrogante che Julian, Albert, Fabrizio, Nick e Nicolay hanno saputo esprimere in maniera unica e originale. Quando nel 2002 il loro primo album “is this it” raggiunse il secondo posto negli album più venduti in Inghilterra, i THE STROKES erano una giovane band all’esordio, una nuova proposta pronta a dire qualcosa di differente e in maniera strafottente e anticonformista. La voce originale e anti scolastica di Julian Casablancas è il marchio di fabbrica di un sound basato su chitarre aromizzate e ritmiche sincopate. Vicono nello stesso anno l’NME Award come miglior album (dichiarato album della decade nel 2009 dalla stessa celebre rivista) e il BRIT Award come miglior band internazoinale. “Room on Fire” del 2004 e, soprattutto, il terzo “Fiest Impression of Earth”, fanno salire a sei milioni le copie di album venduti dai The Strokes in tutto il Mondo, per un successo che toccherà Stati Uniti, Europa e Giappone.

Per informazioni:

Martedì 12 luglio 2011 – Arena Concerti Fiera di Milano (RHO)

www.barleyarts.com – info@barleyarts.com





Arctic Monkeys: on line il nuovo singolo

 

Arctic Monkeys

Direttamente dal loro nuovo album “Suck it and see”, nei negozi il prossimo 6 giugno, è disponibile all’ascolto on line il nuovo singolo degli  Arctic Monkeys “Don’t sit down ‘cause I’ve moved your chair”.

La band di Sheffield si esibirà all’Arena Parco Nord di Bologna sabato 3 settembre, per quella che al momento sembra un’unica data italiana. Il prezzo dei biglietti in prevendita è di 46 euro (acquistabili su ticketone.it).

Arctic MonkeysAlex Turner (voce e chitarra), Jamie Cook (chitarra), Andy Nicholson (basso) e Matt Helders (batteria)

 




La notte della Taranta diretta da Einaudi: il cast definitivo

 

Ludovico Einaudi

Mercoledì 29 giugno, nell’ambito di Luglio Suona Bene 2011, presso l’Auditorium Parco Della Musica, Cavea alle ore 21.00 Orchestra “La Notte Della Taranta” diretta da Ludovico Einaudi.

Ospiti speciali: Savina Yannatou, Mercan Dede & Secret Tribe, Ballaké Sissoko.

L’Orchestra popolare La Notte della Taranta, diretta dal Maestro Concertatore Ludovico Einaudi, propone i brani classici della musica popolare salentina tra suoni tradizionali ed elettronica. L’orchestra è composta da oltre venti tra musicisti (tamburelli, percussioni, batteria, fiati, chitarre, mandola, violini, viola, violoncello, organetto e fisarmonica) e cantanti, diretti da Ludovico Einaudi, coadiuvato da Mauro Durante, assistente musicale.

Sul palco si alternano alcuni ospiti speciali che si confrontano con i brani della tradizione: la cantante greca Savina Yannatou, che nel corso della sua carriera si è mossa tra musica tradizionale, medievale, rinascimentale e barocca, fino a scoprire un grande amore per l’improvvisazione vocale, il jazz, l’avanguardia; il dj e polistrumentista turco Mercan Dede, che da anni sperimenta la fusione di elettronica e tradizione folklorica del suo paese, riuscendo a trasporre in musica la filosofia Sufi dell’armonia degli opposti, accompagnato dai Secret Tribe; Ballaké Sissoko, strumentista di gran talento, proveniente da una famiglia di griot maliani, considerato tra i più grandi virtuosi della kora.

Orchestra Notte Della Taranta

Voci : Antonio Amato, Antonio Castrignanò, Emanuele Licci, Enza Pagliara, Alessia Tondo, Antonio Castrignanò, Anna Cinzia Villani.

Assistente musicale: Mauro Durante – tamburello, violino

Alberto Fabris – live electronics

Antonio Castrignanò – tamburello, voce

Roberto Gemma – fisarmonica

Giulio Bianco – zampogna, armonica a bocca e flauti

Emanuele Licci – chitarra, bouzouki, voce

Gianluca Longo – mandola

Redi Hasa – violoncello

Alessandro Monteduro – percussioni

Andrea Presa – didjeridoo

Armando Ciardo – viola

Danzatrici: Silvia Perrone, Maristella Martella

Il repertorio: Pizzica di Aradeo, Pizzica di Cosimino, Lu rusciu te lu mare, Nanna Nanna, Pizzica mantici, La carrozza, Pizzica tarantata, Pizzica di Galatone, Mara l’acqua, Kali Nifta, La Vergine Maria, Ninnarella, Pizzica degli ucci, Pizzicarella, Pizzica Zampogna, Ninna Nanna, Fimmene fimmene, Pizzica corde, Ferma zitella, Pizzica di San Vito, Aremu, Te partire, Pizzica percussiva, Menamenamò, Canuscu na carusa, Santu Paulo.

Per informazioni:

Auditorium Parco della Musica

viale Pietro de Coubertin, 30 Roma

www.auditorium.com