Imparare il Fotoritocco con Photoshop

In arrivo un Workshop pratico in cui Imparerai a sfruttare al meglio le potenzialità di cui dispone Adobe Photoshop, il programma di post-produzione più utilizzato al mondo e il suo più potente plug-in: Camera RAW.
Una full immersion di 2 giorni in cui ti insegneremo a gestire al meglio il tuo flusso di lavoro, partendo dalle basi. Lavoreremo in maniera pratica sulle immagini: potrai seguire ciò che fa l’insegnante attraverso una proiezione, facendo pratica contemporaneamente sul tuo computer.

COSA IMPARERAI:
Ci concentreremo su tre grandi tipologie di immagini: il ritratto, il paesaggio e le immagini scattate ad iso alti, affrontando le diverse problematiche (il rumore, sovra/sottoesposizione, la correzione delle imperfezioni del volto, il trucco fotografico per la pelle). Inizieremo quindi a sviluppare l’immagine in Camera Raw, un plugin potentissimo dove si realizzano le correzioni più importanti, agendo direttamente sul file Raw. Passeremo poi a Photoshop, illustrando l’area di lavoro e la palette degli strumenti. Impareremo ad utilizzare i livelli di regolazione, le maschere e quegli strumenti indispensabili per il fotoritocco vero e proprio. Concluderemo il flusso di lavoro con le varie opzioni di salvataggio.

Cosa portare: un computer portatile preferibilmente con l’ultima versione di Photoshop. Se necessario puoi scaricarla dal sito ufficiale Adobe a questo link: http://www.adobe.com/it/downloads/ . Durerà senza limitazioni per 30 giorni dal momento dell’installazione.
Carta e penna le forniamo noi 🙂

QUANDO: 23 – 24 Febbraio 2019
ORARI: 10-19.30 (pausa pranzo 13.30-14.30)
DOVE: Officine K – Studio Fotografico
Via Maffeo Pantaleoni 25/27 Frascati – 00044 (RM)

COSTO:
150€ IVA INCLUSA
E’ possibile prenotarsi versando un acconto di 50,00€.
La quota restante verrà versata il giorno stesso del laboratorio, in caso di rinuncia l’acconto non verrà restituito.

DOCENTE:
Serena De Angelis https://www.facebook.com/serenadeangelis.fotografa/

PER INFO E PRENOTAZIONI:
info@officinek.com – 328-9670287
www.officinek.com




UN ELEGANTE PIGIAMA PARTY PER FESTEGGIARE LE 30 MERAVIGLIOSE PRIMAVERE DI MICHELA QUATTROCIOCCHE

La bellissima attrice festeggia il compleanno con un blindatissimo party privato curato dalla nota event planner Erika Morgera.

“Che tu possa esaudire tutti i tuoi desideri.Tranne uno… Perché nella vita bisogna sempre desiderare qualcosa”

Partendo da questo bellissimo augurio, che racchiude in sé il senso della vita, è stata pensata questa insolita ed intrigante festa di compleanno dedicata ad una donna bellissima, baciata dal successo professionale, circondata dall’amore della sua meravigliosa famiglia che aggiunge al suo grande fascino, la dote preziosa di un’eleganza innata. Alberto Aquilani, famoso calciatore e marito della bellissima Michela, le ha recentemente tributato un omaggio prezioso e insolito, facendosi tatuare sul braccio l’immagine dello splendido viso della moglie che ha raggiunto, lunedì 3 dicembre, un traguardo speciale, una cifra tonda da celebrare in maniera particolare, con una settimana di festeggiamenti che culmineranno venerdì 7 dicembre con un mega party per 250 selezionatissimi ospiti tra cui moltissimi vip e personaggi del mondo dello spettacolo.

Michela Quattrociocche e Erika Morgera

La bella e talentuosa attrice, ha voluto però concedersi un momento lontano dal clamore del gossip, riunendo intorno a sé, per il giorno del suo 30mo compleanno, solo le amiche più care ed ha pensato di regalarsi e regalare un momento di festa intima e divertente. Erika Morgera ha ideato per lei un evento unico, rielaborando il format del pigiama party che rimanda alla spensieratezza dell’adolescenza femminile, da celebrare in casa con le amiche di sempre, tra confidenze, giochi e piccole follie, indossando dei meravigliosi pigiami in preziosa seta, in nero, blu e rosa, ideati dalla stessa Erika Morgera in collaborazione con La Vie en Blanc Atelier e personalizzati con l’hasthag della festa #MIKY30 e con i nomi di ognuna delle partecipanti che li hanno ricevuti, come ulteriore chicca, in una preziosa confezione rotonda personalizzata che ricorda le cappelliere di inizio secolo.

Il party pensato per lei da Erika Morgera è stato quindi un susseguirsi di sorprese, per la festeggiata e per le ospiti, tutte declinate nelle tonalità del rosa, dai fiori ai cuscini ai milioni di palloncini, con momenti di gioco, divertimento, emozioni e piccole trasgressioni, tra brindisi, prelibatezze e uno sweet corner in tema, con dolci personalizzati con i nomi degli ospiti, da scoprire e gustare nel relax assoluto, lontano dai flash dei paparazzi con un piacevole sottofondo musicale dal vivo. A completare le attenzioni per le amiche, un corner dedicato al loro benessere con make up, massaggi, coccole per le mani e i piedi delle ospiti e i piccanti spunti di conversazione forniti da una sessuologa, che renderanno intima e coinvolgente l’atmosfera di questo momento unico di festa.

Erika Morgera

Forse saranno solo le pagine social dell’attrice a raccontare pochi momenti di questo party, attraverso rari e selezionati selfie che verranno pubblicati per condividerne il sapore unico, da seguire sui social con l’hasthag #MIKY30.

Un format, questo creato dalla più brillante event planner della Capitale, che può essere adattato ad ogni tipologia di ricorrenza, da seguire anche questo sulle piattaforme social con l’hasthag #MYPIGIAMAPARTY.

I pigiami indossati dalla festeggiata e dai suoi ospiti sono stati realizzati in esclusiva da La Vie en Blanc Atelier e si possono acquistare al seguente link: https://www.erikamorgera.it/prodotto/pigiama/

Credits:

Ph. Antonio Carneroli, Dolci: Isabella conti, Palloni: Portobello, Flower: Alice Bonifazi, Luci: Welight, MediaPartner: Zankyou

Press Office: Max Piccinno Press Office




La street artist Lucy McLauchlan per la prima volta a Roma per Forgotten Project

 

 

Campo Testaccio è la location del secondo intervento del progetto di arte urbana nato per rivendicare il valore del patrimonio architettonico contemporaneo

Conferenza Stampa e Inaugurazione: 23 maggio 2018 dalle 18.00 – Campo Testaccio, Via Zabaglia 29-43.

La seconda edizione di Forgotten Project a Roma sta per fare goal con l’artista britannicaLucy McLauchlan alla sua prima esperienza nella Capitale.

Il secondo intervento di Forgotten 2 è dedicato al tema degli impianti sportivi interrotti. L’opera verrà realizzata in un quartiere iconico come Testaccio, in via Zabaglia, presso ilCampo Testaccio, il leggendario stadio della A.S. Roma.

Negli ultimi mesi infatti, i riflettori sono stati puntati sul nuovo stadio della Roma, ma pochi ormai ricordano dove tutto ha avuto inizio!

Tanti sono i casi eclatanti di impianti sportivi dimenticati: dalla “Pinna di squalo” dell’Archistar Santiago Calatrava e il suo complesso olimpionico incompiuto a Tor Vergata, allo Stadio Flaminio e l’ex Velodromo solo per citare gli esempi più chiacchierati. Accanto a questi, anche alcune piccole strutture di quartiere condividono lo stesso destino.

Come sempre Forgotten sceglie di intervenire su un edificio emblema della categoria, approfondendone gli aspetti architettonici, antropologici e sociali attorno ad esso. Questa volta si tratta di un simbolo della città, un non-luogo come l’ex Campo Testaccio e ci si avvarrà dell’eleganza dell’artista Lucy McLauchlan per parlare del futuro di un’area destinata allo sport più popolare della nazione.

Il 23 maggio dalle 18.00 si terrà PRESENTAZIONE UFFICIALE DELL’OPERA alla presenza dell’artista. Per omaggiare la location, questa volta ci sarà anche un torneo di palleggi con tante sorprese. Per iscriversi basta andare sul sito www.forgottenproject.it e compilare ilform.
L’opera di Lucy McLauchlan è stata portata anche su carta, con una serie in edizione limitata di serigrafie che verranno presentate nel corso dell’evento.
Per l’occasione, Absolut Vodka che sostiene Forgotten e ha promosso l’intervento, accoglie gli ospiti e brinda con un welcome cocktail. La vodka svedese è da sempre vicina al mondo dell’arte come strumento creativo per un domani migliore.

La preparazione per l’intervento dell’artista è iniziata il 12 maggio​ con un BIKE TOUR tra le tappe degli interventi urbani fin qui realizzati da Forgotten. Dopo una pedalata tra Flaminio e Testaccio, i ciclisti per un giorno hanno lasciato messaggi per Lucy McLauchlan.
L’evento faceva parte del programma di Open House Roma 2018​.

La conferenza stampa avrà luogo in occasione dell’inaugurazione dell’opera mercoledì 23 maggio. 

Breve Bio Lucy McLauchlan

Lavorando principalmente sulla bicromia, Lucy McLauchlan crea un mondo ricco di storie e governato da un istinto appassionato che si traduce in una pittura quasi gestuale, un atto pressoché performativo. L’arte di Lucy combina influenze antiche, quasi preistoriche con una sensibilità grafica modernista. Lo slancio creativo che lega insieme questi due diversi riferimenti costituisce la sua chiara cifra stilistica, che conferisce  al suo lavoro uno stile immediatamente riconoscibile . Una diaspora di altre influenze tra cui l’art deco, la psichedelia, il naturalismo e il figurativismo contemporaneo consolidano il suo fascino elegante distribuito tra Lisbona, Marrakech, Stavanger e naturalmente la sua Birmingham. Quattro opere di Lucy fanno parte della collezione permanente del Victoria and Albert Museum di Londra.

About Forgotten

Dopo il Portogallo, il progetto, partito nel 2015, si concentra in questa edizione su uno dei Paesi più rappresentativi dell’arte urbana: Il Regno Unito. Dal ruolo di Londra come culla europea della street art, al fenomeno Banksy e i tanti festival in diverse aree del Paese, saranno diversi gli aspetti della urban art britannica da esplorare.
I muri della seconda edizione saranno firmati da artisti inglesi che realizzeranno la loro prima opera di urban art nella capitale.
Il progetto urbano Forgotten é nato dall’esigenza di valorizzare il patrimonio architettonico contemporaneo della città di Roma attraverso l’arte urbana.

Nella prima edizione ex-fabbriche, cinema chiusi, piccole stazioni, aree dismesse e mercati rionali sono stati oggetto di azioni artistiche. L’ex fabbrica Mira-Lanza, la Sala Troisi, la Stazione San Pietro e l’area ex-SIAR sono state le location d’eccezione per le opere degli 5 artisti portoghesi Add Fuel, Frederico Draw, Miguel Januário (±MaisMenos±), Bordalo II e Daniel Eime.
Gli interventi della prima edizione sono stati raccontati nella mostra “Forgotten… (THE EXHIBITION)” presso il MACRO Testaccio e nel Catalogo Forgotten 2015/16.

Forgotten Project fa parte del Tavolo tecnico sulla Creatività Urbana promosso da Inward.
Ha partecipato a diversi convegni tra cui Urban Talks e la Biennale Spazio Pubblico 2017.
Ha recentemente ricevuto la menzione speciale nel corso degli Institutional Art Awards 2017 e dell’Art Doc Fest 2017.

Si ringrazia:
Municipio I
Biblioteca di Roma Enzo Tortora
Istituto Comprensivo Elsa Morante

Partner Culturale Evento
Mercato Testaccio

In collaborazione con
Absolut

Patrocini Istituzionali del progetto
Regione Lazio, Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, Casa dell’Architettura di Roma

Con il supporto di
British Embassy Rome, British Council

Sponsors Tecnici
Loop Colors, Boero-Il Colore italiano dal 1831

Media Partner del progetto
I Support Street Art, StreetArt360, Wanted in Rome, BLocal Travel Blog, Il Romanista

Download foto (Credits Stefano Corso)

Partner Culturale Evento

In collaborazione con

Sponsors Tecnici