Fast Animals and Slow Kids @Villa Ada, Roma incontra il Mondo 2017

Foto: Serena De Angelis
La band di Perugia e la sua incontenibile energia sono stati protagonisti ieri sera sul palco di Villa Ada.
“Forse non è la felicità” è il disco più complesso e audace dei Fast Animals and Slow Kids, perché nato in assoluta libertà espressiva. Energico e penetrante, acuto e talvolta feroce, sviluppa, con sorprendente continuità rispetto ai dischi precedenti, una risposta schietta alle rivoluzioni e ai disordini che la vita impone.
Ad aprire la serata il bravo EDDA,  voce dei Ritmo Tribale.




Ani Di Franco apre la rassegna di Villa Ada 2017

Apertura ufficiale di VIlla Ada, Roma incontra il Mondo 2017, con il coinvolgente live di Ani Di Franco.

Foto: Serena De Angelis




Fotoconcerto: Suicidal Tendencies @Forte Prenestino

Foto: Serena De Angelis
Un Forte Prenestino gremito per la prima data di Roma incontra il Mondo, eccezionalmente in una location diversa da Villa Ada, il live dei Suicidal Tendencies.
Qui le info e il programma del Festival.




Al via tra poco Roma Incontra il Mondo 2017

Ecco i primi nomi i primi nomi in cartellone: Ani DiFranco, Baustelle, Motta, Fast animals and slow kids, Wire, Good Old Boys, God Is An Astronaut, Pat Thomas, Blank Mass, The Heliocentrics, Suicidal Tendencies, Femi Kuti, Nada, Paolo Rossi, Antonio Rezza, Orchestraccia, Sabina Guzzanti, Il Muro del Canto, Marco Travaglio e molti altri che verranno presto annunciati.

Questo il comunicato diramato dall’Arci, con un augurio per gli organizzatori di ViteCulture:

Arci Roma e Villa Ada – Roma incontra il mondo, in attesa di comunicare la data ufficiale di apertura della 24esima edizione del Festival storico di Villa Ada, augura agli ex collaboratori di ViteCulture, con cui sono stati condivisi tre anni di importanti obbiettivi raggiunti, uno splendido festival nella loro nuova casa. Li salutiamo con affetto nel momento in cui le nostre strade si sono separate. Siamo felici che Villa Ada Roma Incontra il Mondo, ancora oggi dopo 24 stagioni, riesca a formare nuove professionalità e a far decollare nuovi progetti.

Il programma della nuova edizione del nostro Festival intanto è pronto. Un po’ in ritardo per via della definizione lunga del bando di Estate Romana, ma ci siamo. E siamo pronti per questa lunga estate insieme”.




Dub FX trasforma “l’isola che c’è” in una Dance Hall

Di Stefano D’Offizi

Dub Fx, conosciuto anche con il suo vero nome Benjamin Stanford, classe 1983 proveniente dall’Australia ed impiantato all’età di appena 19 anni in Europa. Ecco le generalità di quello che ad oggi viene considerato da molti un genio della composizione elettronica Dub. Ieri, di fronte ad un numeroso e calorosissimo pubblico, si è esibito sul palco forse più affascinante dei festival estivi Romani: Villa Ada – Roma incontra il Mondo. Lo stile inconfondibile del Musicista Australiano ha radunato sotto il palco di Villa Ada i propri sostenitori che tra brani vecchi e nuovi hanno accompagnato l’artista per tutta la serata, trasformando l’area del laghetto in una immensa dance hall a cielo aperto. Le innegabili influenze Reggae contaminate dalla potenza dell’elettronica Dub Step, fuse tra loro dalla maestria nell’uso dell’elettronica di questo musicista non-solo-dub, con l’aggiunta di un pizzico di funky dal sapore fresco che presumibilmente ritroveremo nel prossimo disco in uscita (si vocifera entro fine mese). Rimanete dunque sintonizzati, anche perché sarà Mr. Stanford stesso ad annunciare l’imminente uscita, grazie ai propri canali social e web. Intanto ci siamo goduti lo spettacolo!

Foto di Serena De Angelis

 




Seguendo l’amore con Nada e A Toy Orchestra sull’Isola che c’è

Una veste nuova per Nada, la cantante, scrittrice, cantautrice e attrice livornese che ha alle spalle più di quarant’anni di carriera e che negli anni ha offerto ai suoi fans molteplici aspetti della sua arte. Non ha mai interrotto il suo percorso creativo e la Malanima torna questa volta molto più rock grazie al supporto di A Toy Orchestra, band pop-rock intimista di estrazione sixties/seventies dalle melodie forti e malinconiche.

Sul palco di Villa Ada ieri sera Nada ci ha portato le novità del suo ultimo disco, L’amore devi seguirlo, suo diciottesimo lavoro in studio, dimostrando ancora una volta quante diverse sfumature può assumere la sua musica. Le tematiche sono sempre sue, l’amore è sempre alla base di ogni sua produzione e L’amore devi seguirlo, brano che dà il titolo all’album ne è l’esempio. Ma Nada lo guarda attraverso più forme, in Ballata Triste parla di un amore in cui non c’è comprensione né complicità e che si conclude in tragedia con un femminicidio.

Inoltre temi moderni come in La bestia che affronta paure contemporanee; Aprite le città, ballata nella quale è un personaggio napoletano, Gennaro, che viene scelto per raccontare l’immigrazione attuale. Nada ha conquistato negli anni una sua credibilità plurale, tanto che ai suoi concerti c’è sempre un pubblico eterogeneo che attraversa più generazioni. Ed è forse la sua capacità di passare da una leggerezza estrema al dramma più profondo, attraversando ironia e dolore a renderla così intrigante e sempre attuale.

di Marina Capasso

Foto di Serena De Angelis




Fotoconcerto: Marlene Kuntz @Villa Ada, Roma incontra il Mondo 2015

Continua il ricco cartellone di Roma incontra il Mondo a Villa Ada. Ieri sera i Marlene Kuntz hanno suonato di fronte a moltissimi fan, nella splendida location del laghetto di Villa Ada.

Foto: Serena De Angelis

Questo slideshow richiede JavaScript.

 




Fotoconcerto: dEUS @Villa Ada, Roma Incontra il Mondo 2015

Foto di Serena De Angelis

Questo slideshow richiede JavaScript.




Fotoconcerto: Roberto Angelini @Villa Ada, Roma Incontra il Mondo 2015

Foto: Serena De Angelis

Prosegue la rassegna di Villa Ada, ieri sera impreziosita dalla performance di Roberto Angelini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le prossime date della rassegna, il programma completo: http://www.villaada.org/