Segnala un evento
HomeCultura&SpettacoloIl paese dove si torna bambini

Il paese dove si torna bambini

“C’era una volta…” Quante fiabe iniziano in questo modo?
Queste parole magiche, ci catapultano immediatamente indietro nel tempo e ci fanno inevitabilmente recuperare tanti ricordi della nostra infanzia quando, le avventure di eroi, piccoli o grandi, ci facevano sognare e rappresentavano il mondo in cui avremmo voluto vivere.
Esiste un paesino, in provincia di Treviso, che è da anni denominato il “Paese delle Fiabe”.20141214_145452
Si tratta di Sarmede, a pochi chilometri da Vittorio Veneto. Si capisce appena si varca il confine del comune che questo è un luogo speciale e anche un po’ magico.
Nelle pareti degli edifici che si affacciano sulla strada troviamo buffi personaggi dipinti che sembrano dare il benvenuto ai nuovi visitatori.
Qui a farla da padrone, se non si è ancora capito, è proprio l’illustrazione per l’infanzia.
“La Casa della Fantasia” è il luogo in cui i bambini si trovano avvolti nel loro mondo e gli adulti ritornano piccini. Questo edificio è sede espositiva e luogo di laboratori artistici, eventi e della “Scuola Internazionale d’Illustrazione Štěpán Zavřel” che tra la primavera e l’estate di ogni anno vede nascere tanti nuovi mondi e sogni per bambini e non solo.
E’ infatti possibile imparare a raccontare per immagini, usare gli acquerelli per illustrazioni, creare libri d’artista e molto altro.
467_Sarmede_tv_AffreschiL’autunno invece è dedicato ad eventi che coinvolgono tutto il paese, con artisti di strada, laboratori creativi, letture animate, mostre e incontri con autori e illustratori.
Nella Casa della Fantasia è possibile, in questo periodo, ammirare i disegni dell’artista fiorentino Giovanni Manna, autore di molte illustrazioni di fiabe scozzesi, tema centrale di questa 32°Mostra “Le Immagini della Fantasia”. Uno sguardo attento alla natura, quello di Manna, che afferma essere lo stesso di quando era bambino. Ma non solo. All’artista interessa anche l’opera dell’uomo in Scozia, l’inconfondibile architettura e l’inossidabile legame tra paesaggio, leggenda e tradizione di questo Paese.
La mostra non termina certo qui. Al piano superiore della Casa della Fantasia è infatti possibile ammirare le opere di 30 illustratori provenienti da tutto il mondo. Tante opere e stili diverse, ma tutte con l’unico obiettivo di rappresentare con carta e colori (e un “tocco” di tecnologia digitale) quel mondo misterioso e magico che ciascuna storia per bambini contiene.
Tra le chicche dell’esposizione c’è “La Gazza Ladra”, emozionante incontro tra musica e animazione, presentato in occasione dei 50 anni di questo capolavoro realizzato da Gianini e Luzzati.
Godibilissima anche ai tempi del digitale, questa fiaba animata in versi, sulle note di Rossini, cattura l’attenzione di tutti i visitatori, grandi o piccini che siano.
Fiabe per sognare, per imparare, per crescere o tornare bambini. La Casa della Fantasia e il paese di Sarmede sono quindi un piccolo paradiso che, almeno per un po’ ci fanno dimenticare i problemi della vita quotidiana e del mondo reale.
E di questi tempi può essere un toccasana.
di Caterina Ferruzzi

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari