Segnala un evento
HomeIn primo pianoAncona ospiterà la 43ª Marcia della Pace

Ancona ospiterà la 43ª Marcia della Pace

Di Vanessa Mannino

Si terrà il 31 Dicembre 2010 ad Ancona la 43ª Marcia per la Pace“Libertà religiosa, via per la pace”, questo il tema scelto dal Santo Padre per la celebrazione della giornata mondiale per la pace. Come dice Benedetto XVI: ” La libertà religiosa, essendo radicata nella stessa dignità dell’uomo, ed orientata alla ricerca della «immutabile verità», si presenta come la «libertà delle libertà». La libertà religiosa è quindi autenticamente tale quando è coerente alla ricerca della verità e alla verità “, e ancora ” i diritti umani debbono includere il diritto di libertà religiosa, compreso come espressione di una dimensione che è al tempo stesso individuale e comunitaria, una visione che manifesta l’unità della persona, pur distinguendo chiaramente fra la dimensione di cittadino e quella di credente» (Discorso all’Assemblea delle Nazioni Unite, 18 aprile 2008).
Questa giornata che si celebra dal 1968 e che, ogni anno, si svolge in diversi luoghi d’Italia, affronta tematiche varie che hanno tuttavia un unico comun denomintore: la Pace. Il primo tema fu la promozione dei diritti umani, diritti intrinsecamente collegati alla Pace, diritti da cui deriva un dovere, quello della Pace stessa, universale e perenne. L’anno scorso, invece, la tematica scelta dal Papa è stata quella della Creazione “come l’inizio e il fondamento di tutte le opere di Dio, la cui salvaguardia diventa oggi essenziale per la pacifica convivenza dell’umanità.”

Quest’anno l’attenzione si è focalizzata sul delicato tema della libertà religiosa, libertà che viene spesso negata e sopraffatta da forme di limitazione o negazione, di discriminazione religiosa, fino ad una vera e propria violenza verso le minoranze. Oggi numerose sono le testimonianze di minoranze religiose, e non solo, perseguitate ed emarginate dalla vita pubblica civile e politica e « È inconcepibile – ha sottolineato Benedetto XVI – che dei credenti debbano sopprimere una parte di se stessi – la loro fede – per essere cittadini attivi; non dovrebbe mai essere necessario rinnegare Dio per poter godere dei propri diritti. I diritti collegati con la religione sono quanto mai bisognosi di essere protetti se vengono considerati in conflitto con l’ideologia secolare prevalente o con posizioni di una maggioranza religiosa di natura esclusiva ».

La Marcia per la Pace è stata presentata il 22 Dicembre 2010 a Roma: sono intervenuti S.E. Mons. Giancarlo Maria Bregantini, Presidente della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace; Mons. Vittorio Nozza, Direttore di Caritas Italiana e Don Nandino Capovilla, Coordinatore nazionale di Pax Christi Italia. La conferenza stampa, nella quale sono state illustrate le tappe della Marcia, è stata moderata da Don Ivan Maffeis, vice direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della CEI. Il raduno dei partecipanti è infatti previsto alle ore 17.00 presso la Parrocchia dei Salesiani (Via Carlo Alberto 73).
La Marcia, promossa dalla Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace, dalla Caritas Italiana e da Pax Christi, inizierà con una preghiera ecumenica presieduta da S.E. Mons. Giovanni Giudici, Presidente di Pax Christi Italia. Il corteo si muoverà poi fino alla Parrocchia del Crocifisso di Ancona: dove S.E. Mons. Giuseppe Merisi, Presidente di Caritas Italiana, guiderà una riflessione dal titolo “Chiamati alla carità nella verità”. In serata, nella Chiesa di San Domenico, si terrà una tavola rotonda dal titolo “Lo sviluppo umano e la libertà religiosa” dove interverranno S.E. Mons. Giancarlo Maria Bregantini, Presidente della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace; Izzedin Elzir, Imam di Firenze; Frida Di Segni Russi, della Comunità ebraica di Ancona. Alla fine è prevista una testimonianza di P. Silvano Zoccarato. La Marcia terminerà con la celebrazione eucaristica prevista per le 22.30 presso la Cattedrale di San Ciriaco. Tutti pronti allora, “Libertà religiosa, via per la pace”.

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari

Commenti recenti