Segnala un evento
Home Scienze&Ambiente Fukushima: sarà necessario aggiungere il livello 8 alla scala INES

Fukushima: sarà necessario aggiungere il livello 8 alla scala INES

La scala INES , è una scala logaritmica che permette di classificare gli incidenti nucleari e radiologici, sviluppata a partire dal 1989 dalla IAEA (International Nuclear and radiological Event Scale) , l’agenzia internazionale per l’energia atomica. La scala INES comprende 7 livelli (più un livello 0 al di sotto della scala) ed è divisa in due parti: gli incidenti (dal 7º al 4º livello) e i guasti (dal 3º al 1º). Il disastro di Chernobyl, uno dei più gravi mai accaduti prima di Fukushima era stato classificato con il livello 7. Le ultime notizie che giungono dal Giappone, sull’aggravarsi degli effetti del disastro,  stanno spingendo alcuni ingegneri nucleari a sollecitare la “IAEA” affinché crei un apposito livello 8 della scala INES per Fukushima.  Secondo i dati diffusi dalla Agenzia per la Sicurezza Industriale, si stima ora che fra il terremoto dell’11 marzo e il 16 marzo la radioattivita’ dispersa dalla centrale sia arrivata a 770mila terabequerel. Ad aprile, quando l’incidente era stato alzato al massimo livello, il numero sette, era stata fatta una stima di 370mila terabequerel per lo stesso periodo.

Nel frattempo a meno di una settimana dal referendum in Italia del 12 e 13 giugno, in Francia un sondaggio (condotto dalla Ifop) pubblicato sul Journal du Dimanche e ripreso su Repubblica, vede prevalere nettamente gli antinuclearisti con ben il 77%. Il 62% degli intervistati vuole l’abbandono progressivo “in 25-30 anni” del programma nucleare nazionale, il 15% è favorevole a una uscita immediata, mentre il 22% si è pronunciato a favore della costruzione di nuove centrali e l’1 per cento non si pronuncia. In Francia il 74 per cento dell’elettricità viene dalle centrali nucleari.

3 COMMENTI

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari

Commenti recenti