HomeIn primo pianoLe foto sull'Apple Watch del marito costituiscono prova per addebitare allo stesso...

Le foto sull’Apple Watch del marito costituiscono prova per addebitare allo stesso la separazione

IL FATTO.

Un matrimonio di dieci anni. Una prima separazione di fatto, cui segue un riavvicinamento ed una nuova convivenza fra i coniugi, che tentano così di riprovarci. È in questa occasione che la moglie scopre una serie di messaggi inequivocabili sull’Apple Watch del marito, che provano senza ombra di dubbio l’esistenza di una relazione extra coniugale di questi con un’altra donna e l’affitto di un pied-à-terre ove avvenivano gli incontri amorosi.

La moglie contestualmente alla scoperta chiede immediatamente al marito di allontanarsi dal domicilio coniugale e si rivolge al Giudice, presso il Tribunale di Benevento, al fine di ottenere la separazione con addebito allo stesso.

LO SVOLGIMENTO DEL GIUDIZIO.

La moglie nel ricorso introduttivo chiede addebitarsi la separazione al marito a causa della relazione extra coniugale, da questi iniziata con una sua collega di lavoro, durante il loro tentativo di riavvicinamento.

Il marito si costituisce in giudizio ed eccepisce anzitutto l’inefficacia della relazione extra coniugale quale fatto posto a fondamento della domanda di addebito, sul presupposto che la crisi con la moglie era precedente all’inizio dell’avventura extra coniugale. Sostiene inoltre la inutilizzabilità dei messaggi scoperti sul suo telefono e prodotti nel giudizio di separazione, non potendo gli stessi assurgere a mezzi di prova in quanto acquisiti dalla coniuge in violazione delle norme sulla privacy.

I MOTIVI DELLA DECISIONE.

Il Tribunale di Benevento accoglie il ricorso della donna in punto di addebito della separazione al marito.

Le ragioni sulle quali si fonda tale decisione sono diverse.

Anzitutto la ritenuta piena utilizzabilità nel processo dei messaggi rinvenuti dalla moglie sull’Apple Watch del marito, quale prova da porre a fondamento dell’addebito.

Secondo i Giudici, non sussiste infatti alcuna violazione della privacy nel fotografare lo schermo dell’orologio del marito posto che, da molti anni ormai, vi è consolidata giurisprudenza che ammette pacificamente la utilizzabilità di sms fotografati dallo schermo di un cellulare (si veda Cass. Penale sez. V^ 26 aprile 2022 che il Giudice del merito espressamente richiama sul punto). Con la conseguenza che non vi è alcuna differenza tra lo scattare una fotografa allo schermo di un cellulare o a qualsiasi altro oggetto come, nel caso di specie, lo schermo dell’Apple Watch.

Allo stesso tempo, viene ritenuta generica l’eccezione di disconoscimento circa la provenienza di quei messaggi e la corrispondenza degli stessi alla realtà, sollevata dal marito.

Ciò sul presupposto che, il disconoscimento disciplinato dall’art. 2712 c.c. (riguardante, fra gli altri, la efficacia probatoria delle riproduzioni informatiche) deve rivestire i caratteri della tempestività, della chiarezza e della esplicitazione e conseguente allegazione di elementi idonei a provare la rispondenza fra la realtà dei fatti e quella riprodotta con mezzi informatici (anche qui vi è l’espresso richiamo a consolidata giurisprudenza di legittimità sul punto con Cass. Civ. sez. VI^, 13 maggio 2021 n. 12794).

Sui presupposti appena evidenziati, il Giudice del merito ritiene quindi provata l’esistenza della relazione extra coniugale.

Tuttavia, al fine di poter addebitare la separazione al coniuge che tale relazione intrattiene, occorre che vi sia la prova che la stessa sia stata la causa esclusiva e diretta del venir meno dell’affectio coniugalis e quindi del venir meno della convivenza.

Anche sul punto i giudici ritengono raggiunta la prova, sia attraverso le affermazioni del marito, dall’evidente valore confessorio, rinvenute dalla moglie sul di lui Apple Watch, sia dal contenuto delle deposizioni testimoniali, univoche e convergenti, volte a dimostrare che, la relazione extra coniugale era iniziata proprio durante il tentativo di riavvicinamento dei coniugi, che erano tornati a vivere insieme, dopo una prima separazione di fatto.

I Giudici della prima sezione del Tribunale Civile di Benevento pronunciano quindi la separazione personale fra i coniugi addebitandola al marito.

In conclusione appare utile rammentare alcune caratteristiche dell’addebito.

Anzitutto, lo stesso non può essere rilevato d’ufficio dal Giudice, occorre che vi sia domanda sul punto.

L’addebito può essere riconosciuto in danno di uno ma anche di entrambi i coniugi, nel caso in cui la domanda sia stata svolta da entrambi.

Oltre all’ipotesi della infedeltà che, come abbiamo visto non può, per il solo fatto di esistere, giustificare l’addebito a carico del coniuge infedele, lo stesso può essere pronunciato: A) nei casi in cui uno dei coniugi si rifiuti di intrattenere rapporti sessuali con l’altro (Cass. Civ. 19112/12); B) nell’ipotesi in cui venga meno il dovere di assistenza morale e materiale al coniuge in stato di malattia (Cass. Civ. 21576/18); C) nell’ipotesi di c.d. abbandono del tetto coniugale in assenza di una giusta causa (Cass. Civ. 2539/14).

Infine l’addebito ha, nel nostro Ordinamento, natura sanzionatoria.

Le conseguenze dello stesso sono sia di carattere economico, come il venir meno del diritto all’assegno di mantenimento (art. 156 co. 1^ c.c.), residuando solo il più contenuto diritto agli alimenti ove ne sussistano i presupposti, quali lo stato di bisogno (art. 433 c.c.), sia di carattere successorio (art. 548 comma 2^ c.c.).

Infine, l’addebito, in quanto equiparato a soccombenza processuale dovrebbe comportare la condanna del coniuge a carico del quale è stato pronunciato, al pagamento delle spese processuali.

Questo, come nella pronuncia in esame, non sempre avviene, posto che può accadere che, ad una domanda di addebito segua la compensazione delle spese processuali da parte del Giudice.

Che, tradotto, vuol dire che ognuno dei coniugi dovrà pagare il proprio legale per l’attività svolta.

Samantha-SoriconeAvv. Samantha Soricone

Avvocato matrimonialista del Foro di Roma

 

Foto di fancycrave1 da Pixabay

Apple Watch

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -

più popolari

Commenti recenti