Prosegue il denso programma di eventi in corso al Macro Asilo

image_pdfimage_print

Lara Ferrara

Prosegue il denso programma di eventi in corso al Macro Asilo, il progetto sperimentale di museo “ospitale” curato da Giorgio de Finis che ha totalizzato a oggi ben 40.000 presenze. Anche a dicembre Auditorium e Sala Cinema ospiteranno lectio magistralis e incontri con autorevoli rappresentanti dell’arte e della cultura. L’8 alle 18 Peter Weibel tratterà il tema “Il museo come assemblea”: la trasformazione politica insieme a quella delle pratiche sociali e artistiche, ha prodotto nuovi format espositivi e nuovi scenari.

Il 9 alle 11 Saul Newman in “Post anarchismo e teoria dell’arte”: un’analisi storica sull’epoca della mercificazione di massa dell’arte e della privatizzazione degli spazi pubblici.

L’11 alle 17 “Il contributo della donna al Museo sbagliato” di Laura Palmieri, mentre il 12 alle 18 Luca Vitone presenterà “Muoversi al vento”, il racconto di una parte della produzione dell’artista, dagli esordi ad oggi.

Il 16 dicembre protagonista assoluto della giornata sarà Wu Yuren, l’importante artista e attivista politico arrestato nel 2010 a Pechino per la sua opposizione agli abbattimenti urbani nel quartiere degli artisti e scarcerato dopo la pressione della comunità internazionale, nonché di Ai Weiwei.

Il 19, in Auditorium alle 18, sarà presentato il magazine “Flewid” a cura di Emi Marchionni, Angelo Cricchi e Giulio Cascini: arte, fotografia, moda, cinema, sperimentazione oltre gli stereotipi di genere. Modera: Francesco Lo Sardo. Partecipano: Simonetta Gianfelici, Clara Tosi Pamphili, Klaus Mondrian, Helena Velena, Stefano Mastropaolo, Veronica Plebani.

Il 20 alle 18 il grande fotografo Tano D’Amico racconta le tappe del suo lavoro nell’incontro “Le immagini e i senza potere”.

Il 21, dalle 10 alle 20 in Sala Lettura, la seconda parte dell’autoritratto performativo di Cesare Pietroiusti “Retrospettiva 1977 – 2018”, che dopo il primo appuntamento di ottobre, in cui l’artista ha raccontato, per dodici ore consecutive, il suo lavoro a partire dal 1977, proseguirà la narrazione dal 1996 in poi.

Sempre il 21, Pablo Echaurren si racconta in un autoritratto dal titolo “Non ritratto niente”, in Auditorium alle ore 17.

Il 22 alle 18 Claudia Salaris dedicherà una speciale lezione a D’Annunzio e alle conseguenze rivoluzionarie dell’impresa di Fiume: una quantità di esperienze diverse, desideri di libertà e velleità rivoluzionarie.

Tra le performance, laboratori teatrali e spettacoli che prenderanno vita negli spazi del Macro Asilo segnaliamo fino al 15 dicembre la seconda edizione di Fotonica, un festival unico nel panorama capitolino, che indaga le forme d’arte legate all’elemento luce nel contesto contemporaneo, in collaborazione con partner nazionali ed internazionali. Otto giornate, di cui due weekend dedicati alle performance live, ricche di installazioni audio e video, videomapping, lecture, workshop, laboratori per bambini, NetArt, live set di musica elettronica e vj set.

Macro Asilo – Roma

Il 20 dicembre alle 11 in programma la performance “La bandiera del mondo. 1 + 1 = 3” a cura di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto ONLUS e Galleria Pavart. Le 196 tele realizzate da Angelo Savarese, che rappresentano le bandiere di altrettante nazioni, saranno collocate da una scolaresca di bambini a formare il simbolo del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, segno di equilibrio, gesto di condivisione e strumento “open source”. Un’opera presentata per la prima volta al Macro Asilo, che rappresenta il concetto di unità nella diversità. Con la partecipazione di Michelangelo Pistoletto e Angelo Savarese.

Lunedì 10 apertura straordinaria per l’evento “La Farfalla – Il ritorno dell’arte nella comunità”, una coproduzione Plexus International Forum Onlus, Accademia Europea di Danza-World Dance Alliance Europe, WAC-Web Activists Community, Slogin, Flaka y Gordyta, Centre for Australasian Theatre, CarovanaSuonoMovimentoImmagine, Atelier d’Art Kre Mbaye pour les Enfants de la Medina-Dakar, in collaborazione con Amnesty International e A Buon Diritto Onlus.

Una installazione monumentale che consta di 843 contributi da 384 artisti, un’opera d’arte collettiva, in occasione del 70esimo Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

L’11 e il 12 alle 11 nella sala Rome avrà luogo la tavola rotonda “Gli spazi autogestiti. Luoghi di soggettivazione politica, sociale e culturale”, con la partecipazione dei rappresentanti dei più importanti spazi indipendenti nazionali: MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia (Roma), MACAO (Milano), S.a.L.E. Docks (Venezia), TMO Teatro Mediterraneo Occupato (Palermo), L’asilo – Ex Asilo Filangieri (Napoli), Cavallerizza Reale (Torino), Escuela Moderna/Ateneo Libertario. Sono invitati a intervenire tutti gli spazi indipendenti romani.

Dal 13 al 16 dicembre si terrà il convegno “200 Marx. Il futuro di Karl” quattro giorni di cinema, tv, teatro, fumetti, musica e un convegno di studi internazionale. A duecento anni dalla nascita di Karl Marx alcune fondazioni e istituzioni culturali si impegnano a ricordarne, rileggerne, farne conoscere l’opera e la figura.

Anche a dicembre continua l’attenzione del museo verso le arti performative, il teatro e la danza, con due importanti collaborazioni. Dal 10 al 21 dicembre il MACRO ASILO ospiterà Giorgio Barberio Corsetti, Alessandra Vanzi e Marco Solari, che dopo molti anni di percorsi artistici autonomi si ritrovano per condurre insieme un laboratorio rivolto a giovani attori, attrici, danzatori, danzatrici e acrobati, inizio di un percorso che porterà alla realizzazione di uno spettacolo nel 2019, “Dalle Rane alla Gaia Scienza”.

Il 21 e il 23 dicembre protagonista sarà la danza, con “AND&END”, due giorni di incontri, proiezioni, workshop, talk e performance live per la chiusura del settantesimo anniversario dell’Accademia Nazionale di Danza.

Macro Asilo

MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA DI ROMA

Roma, via Nizza 138 – via Reggio Emilia, 54

Lara Ferrara

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.