Lo Spiraglio 2021
Home Eventi L'artista crea la sua verità come ricerca dell'anima

L'artista crea la sua verità come ricerca dell'anima

L’arte della trasfigurazione dell’anima come una molteplicità di pulsioni che si concentrano in una sorta di lotta per “diventare ciò che sei”, un’analisi concettuale di distruzione del soggetto e dispersione del sé, piuttosto che della sua unificazione.
Il compito principale della trasfigurazione di un’anima è il superamento del nichilismo attraverso l’eroica lotta dell’individuazione dello scopo dell’esistenza attraverso il pensiero.
Cos’è allora un pensatore? Un pensatore è quell’essere in cui l’impulso di verità e curiosità per la vita, si “scontrano” per il loro primo combattimento.
Rispetto al significato di questa lotta, tutto il resto è una questione di indifferenze dove non siamo liberi di separare anima e corpo.
I nostri pensieri devono nascere continuamente, come parti da condividere, e diventare materia: sangue, cuore , ardore, gioia, passione, fitta, coscienza, destino e fatalità.
Trasformiamo in luce e fiamma tutto ciò che siamo e tutto ciò che incontriamo; non possiamo fare diversamente… Ciò che ci rende liberi alla fine è l’abbandono ai sensi e alla loro percezione.
Ad esempio quando si tratta di riconoscere le verità, l’artista ha una moralità più debole del pensatore; in nessun caso vuole che le sue interpretazioni della vita siano trasfigurate. Apparentemente combatte per la verità, ma non vuole rinunciare ai presupposti più efficaci della sua arte, ovvero l’estremo sentimento per il simbolismo.
Tende alla sopravvalutazione dell’individuo e alla credenza in qualcosa di miracoloso; il genio.
Così pensa perché così è il suo modo di creare ed è più importante di ogni dedizione scientifica verso la verità,in ogni sua forma, per quanto evidente possa apparire.

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari

Commenti recenti