Segnala un evento
HomeScienze&AmbienteGiappone: stabile e critica l'emergenza nucleare a Fukushima

Giappone: stabile e critica l'emergenza nucleare a Fukushima

del Prof. Giuseppe Filipponi, fisico nucleare, docente, direttore della rivista Fusione Scienza e Tecnologia

Aggiornamento della situazione negli impianti nucleari giapponesi di Fukushima Daiichi e Fukushima Daini colpiti dal terremoto (18.03.2011 ore 2.30 pm GMT)

Le autorità giapponesi hanno informato l’Aiea che i loro tecnici sono riusciti a installare un cavo per l’alimentazione elettrica all’esterno dell’Unità 2. Il piano è quello di riconnetterlo alla rete elettrica una volta che siano terminati i getti di acqua  con gli idranti sui reattori 3 e 4, e quindi  rimettere in moto le pompe per far circolare l’acqua nell’impianto di raffreddamento. Intanto continuano i getti di acqua alla sommità dei reattori 3 e 4 per aumentare il livello delle piscine di raffreddamento che sappiamo esser collocate nella parte più alta dell’edificio. La stessa operazione è ora presa in considerazione, secondo il portavoce del Governo Edano, per l’unità 1, Secondo il giudizio della AIEA (17.00 UTC 17 Marzo) la situazione nei reattori 1, 2 e 3 è seria ma stabile. La situazione della piscina di raffreddamento del reattore 4 rimane preoccupante perché non si riesce a conoscere esattamente la situazione. L’ultimo dato certo è del 14 marzo, la temperatura dell’acqua della piscina risultava di 84 °C. La temperatura delle piscine di raffreddamento delle unità 5 e 6 sta diminuendo.
Ci sono attualmente 50 tecnici  che pompano acqua di mare nel nocciolo dei reattori dell’unità 1, 2 e 3. Per diminuire la pressione nei contenitori primari dei reattori ad intervalli regolari vengono fatte delle  immissione controllate di vapore nell’atmosfera. Ciò causa un aumento delle radiazioni nell’ambiente circostante. Altri 130 tecnici, ingegneri, operai  e soldati stanno operando sui reattori.

Le autorità giapponesi hanno comunicato all’IAEA (18 March 10:15 UTC) l’aggiornamento del grado di rischio secondo le tabelle INES degli impianti di Fukushima.  I danni dei reattori delle unità  2 e 3 del Fukushima Daiichi sono stati classificati di livello 5. La perdita di acqua nella piscina di raffreddamento del reattore 4, che tra l’altro è spento da mesi, è considerata di livello 3 e le perdite di acqua dei sistemi di raffreddamento dei reattori 1, 2 e 4 degli impianti di Fukushima Daini di livello 3.

Vedi anche:

Giappone e il rischio di fusione nucleare: aggiornamenti sulla dinamica dell’incidente

Il Giappone e i rischi delle radiazioni a Fukushima

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari

Commenti recenti