Segnala un evento
HomeCinemaBelle, l’ultimo film di Mamoru Hosoda

Belle, l’ultimo film di Mamoru Hosoda

Suzu, una liceale di 17 anni, vive nelle campagne della Prefettura di Kochi con il padre, dopo aver perso la madre in giovane età. La prematura perdita ha fatto chiudere Suzu in sé stessa e l’ha allontanata dal padre e dalla cosa che più amava fare: cantare. Dopo aver capito che scrivere musica è il suo unico scopo nella vita, Suzu entra in [U], un mondo virtuale con cinque miliardi di membri online, dove diventa Belle, un avatar di fama mondiale per la sua voce straordinaria. Il suo incontro con un drago misterioso la porta a intraprendere un viaggio ricco di avventure, sfide e amore, alla ricerca della sua vera natura.

Dal 17 marzo arriva nelle sale cinematografiche Belle, l’ultimo, atteso anime del sensei dell’animazione giapponese Mamoru Hosoda, grazie ad Anime Factory, etichetta di proprietà di Koch Media, in collaborazione con I Wonder Pictures.

L’elenco in continuo aggiornamento delle sale disponibili (anche quelle che proietteranno il film solo e/o anche in lingua originale sottotitolata) è disponibile al seguente link: https://bit.ly/Belle_SaleDisponibili

Dopo la standing ovation all’ultimo Festival di Cannes e la partecipazione ad Alice nella Città durante l’ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, Belle trova finalmente spazio presso il grande pubblico con un’ampia uscita nelle sale, dove merita di essere visto.

Prodotto da Studio Chizu (Mirai, The Boy and The Beast), fondato dallo stesso Hosoda, il film affronta quelle tematiche che hanno reso celebre il maestro in tutto il mondo, quali la famiglia ed i rapporti interpersonali, con una novità: per la prima volta il candidato al Premio Oscar si avvicina al tema attualissimo e affascinante dei social media. Il mondo virtuale di internet viene messo in stretta correlazione con il mondo dell’adolescenza, mostrando le molteplici opportunità ma anche i pericoli a cui si è esposti.

Belle, alle prese con i problemi della vita reale e con le complessità ed i potenziali pericoli di quella virtuale, riuscirà ad affrontare i propri limiti grazie al supporto della propria cerchia di amici. E la spingerà ad offrire il proprio aiuto anche a chi conosce solo virtualmente, dimostrando il valore dell’amicizia a prescindere che essa si esprima nel mondo reale o virtuale.

SCRIVI UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

- Advertisment -
Studio fotografico

più popolari

Commenti recenti